IL TAR DEL LAZIO RIBADISCE IL RUOLO DELL’ENAC E LA CORRETTEZZA DELL’OPERATO TECNICO NORMATIVO

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che in data 2 marzo u.s. è stata pubblicata la sentenza n. 1604 del TAR Lazio sezione III TER in merito al ricorso proposto da alcune compagnie aeree contro l’ENAC con cui è stato impugnato il “Regolamento sui limiti dei tempi di volo e di servizio e requisiti di riposo per il personale navigante-, deliberato dal Consiglio di Amministrazione dell’ENAC il 23 marzo 2005 e pubblicato sulla GURI 27 aprile 2005, serie generale n. 96.
Con questa sentenza il TAR, nel rigettare molteplici aspetti oggetto del ricorso, riconosce e riconferma la correttezza dell’operato e del ruolo dell’ENAC in termini tecnici e normativi quale autorità di regolamentazione del settore, evidenziando, in più di un passaggio, come la determinazione dell’ENAC sia espressione di valutazioni rientranti nella sfera della discrezionalità tecnico-amministrativa dell’Ente, aderendo quindi, alle tesi esposte dello stesso Ente.

Si ricorda che il Regolamento in oggetto regola, in materia di tempi di volo e di servizio, l’impiego del personale navigante per il trasporto aereo. La normativa adottata dall’ENAC era giunta a conclusione di un complesso iter che ha avuto come obiettivo quello di far armonizzare l’Italia con gli altri Paesi Europei.

(Fonte: Andrea Coco - Positive Climb)

Articolo scritto da admin il 9 Mar 2006 alle 6:34 am.
Categorie: Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus