EUROFLY: APPROVATO DAL CDA IL PROGETTO DI BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Eurofly S.p.A., riunitosi sotto la presidenza dell’Avvocato Giuseppe Bonomi, ha approvato il bilancio dell’esercizio chiuso il 31 dicembre 2005. Nonostante i ben noti eventi naturali e terroristici che hanno colpito il settore del turismo, i ricavi totali di Eurofly al 31 dicembre 2005 si sono attestati a 277.5 milioni di Euro con un incremento del 18,4% rispetto al precedente esercizio per un totale di 1,6 milioni di passeggeri trasportati (+8,7% rispetto al 2004). Le ore volate complessive sono aumentate del 10% con una percentuale più accentuata sul lungo raggio (+18%) rispetto al medio raggio (+7%) La forte crescita dei ricavi ha assicurato un incremento di margine:
L’EBITDAR è stato pari a 30,8 milioni di Euro (+27,0% rispetto al 2004) pur in presenza di alcuni fattori di costo crescenti come, ad esempio, il carburante. L’EBITDA è stato pari a Euro 1,4 milioni, in diminuzione rispetto al 2004, a causa, tra l’altro, dell’aumento dei costi di noleggio conseguente all’incremento delle attività e all’ammodernamento della flotta. L’EBIT ha totalizzato un valore di -4,69 milioni di Euro.
L’esercizio si è chiuso con un risultato di -3,12 milioni di Euro, valore assolutamente contenuto se si considera il rilevante impatto degli accadimenti sopra ricordati. La posizione finanziaria netta della Società al 31 dicembre 2005 è pari a 23,4 milioni di Euro, in miglioramento rispetto ai 4,9 milioni al 31 dicembre 2004, grazie ai fondi raccolti in occasione dell’IPO. Il patrimonio netto al 31 dicembre 2005 è pari a 45,4 milioni di Euro.

Attese per il 2006
L’andamento del primo bimestre 2006 mostra come, a livello di ore volate e di proventi complessivi, il dato consuntivo sia allineato alle attese. Nonostante l’interruzione dei rapporti commerciali con Teorema S.p.A., di cui il Consiglio di Amministrazione di Eurofly ha preso atto nella seduta odierna avallandola e deliberando di intraprendere le azioni legali volte al recupero dei crediti vantati nei confronti del tour operator, Eurofly conferma per il 2006 una previsione di significativa crescita dei ricavi rispetto al 2005. Ad oggi complessivamente gli ordini in portafoglio ammontano ad una cifra superiore a 195 milioni di Euro, cui si aggiunge una previsione a fine anno di vendite dirette di voli per almeno il 20% sul totale dei ricavi (7% nel 2005). Va per contro segnalato che l’aumento del costo del carburante e dei tassi di interesse, superiori alle previsioni, potrebbero incidere sulla redditività dell’azienda.

NUOVI PROGETTI 2006

Sviluppo attività in Egitto con possibile costituzione di una nuova compagnia

Entro il prossimo mese Eurofly valuterà la costituzione di un vettore charter egiziano con l’obiettivo di acquisire diritti di rotta per estendere gli attuali collegamenti verso il Mar Rosso anche su destinazioni europee ed extraeuropee. Tale iniziativa rappresenterebbe un ulteriore rafforzamento della posizione di leadership di Eurofly su tale mercato.

Costituzione di una newco per la gestione dei servizi di manutenzione

Eurofly e EADS Sogerma Services, leader mondiale del settore della manutenzione di aeromobili, stanno negoziando un accordo per la costituzione di una società, basata a Malpensa, per offrire servizi manutentivi a tutti i vettori presenti sullo scalo con flotta Airbus, tra cui la stessa Eurofly e Livingston Aviation Group. Tale progetto consentirà un significativo aumento di efficienza per Eurofly con una conseguente riduzione dei costi manutentivi.

Acquisizione Livingston Aviation Group (LAG)

Il Consiglio di Amministrazione ha ratificato la firma da parte dell’Amministratore Delegato della manifestazione di interesse ed esclusiva e del Term Sheet sottoscritti con I Viaggi del Ventaglio S.p.A., nei quali sono state definite le linee guida per la definizione del contratto di compravendita di LAG. Tali linee guida prevedono, tra l’altro un Enterprise Value per il 100% di LAG pari a Euro 50 milioni, un contratto commerciale triennale tra LAG / Eurofly e I Viaggi del Ventaglio S.p.A. che prevede un fatturato minimo garantito di Euro 100 milioni /anno e l’ingresso de I Viaggi del Ventaglio S.p.A. nel capitale di Eurofly con una quota sino a circa il 15%. Il Consiglio di Amministrazione de I Viaggi del Ventaglio S.p.A. si riunirà nella giornata di domani 28 Marzo 2006 per deliberare in merito al suddetto Term Sheet.

(Fonte: Andrea Coco - Positive Climb)

Articolo scritto da admin il 4 Apr 2006 alle 7:58 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus