TROPPI BAGAGLI PER VOLARE LOW COST. NE LASCIA UNO A FIUMICINO. AEROPORTO EVACUATO

È un cittadino americano di 22 anni l’uomo che ieri mattina intorno alle 9.30 ha fatto scattare l’allarme a Ciampino, con conseguente evacuazione di parte del terminal, per aver abbandonato un bagaglio di grosse dimensioni, e non un pacco come era stato precedentemente detto, davanti all’ufficio postale dello scalo.
Secondo quanto si è appreso, l’uomo, in partenza per Berlino con il volo della Easy Jet delle ore 9.35, avendo troppe valigie al seguito, per evitare di pagare l’eccedenza bagagli al vettore inglese, ha provato a spedire il resto del bagaglio dall’ufficio postale, che però non glielo ha permesso. A questo punto l’uomo ha deciso di disfarsi del bagaglio.
A dare l’allarme sono stati proprio gli impiegati della poste che,trovando il bagaglio poco distante dall’ingresso dell’ufficio hannoipotizzato che il proprietario potesse essere proprio quell’uomo chepoco prima aveva provato a spedirlo a Berlino. A questo punto, mentrel’area veniva circoscritta con la conseguente evacuazione del terminalper permettere agli artificieri di operare, gli agenti della Polaria,diretti da Remo De
Felice, riuscivano, attraverso il rinvenimento diun cartellino, a rintracciare l’uomo, già seduto a bordo del volo dellaEasy Jet.
Fatto scendere dall’aereo, il giovane è stato portatonegli uffici della polizia giudiziaria. L’allarme è quindi rientratopoco prima delle 10 quando l’americano, dopo aver riconosciuto ilproprio bagaglio, oltre a restare a terra è stato denunciato perprocurato allarme e per inosservanza delle disposizioni aeroportuali.
Il volo della Easy Jet con gli altri passeggeri, tranquillizzati dagliagenti della Polaria, è poi decollato dallo scalo romano alle 10.10 concirca quaranta minuti di ritardo rispetto all’orario previsto. Nessunaconseguenza, secondo quanto reso noto dalla società Aeroporti di Roma,si è avuta invece per gli altri voli.

Articolo scritto da admin il 7 Mag 2006 alle 4:40 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus