COSTI TROPPO ALTI: PERCHE’ LE LOW COST EVITANO LA FRANCIA

“Il trasporto aereo in Francia è troppo ‘costoso’, e quindi poco attrattivo per quelle compagnie che fanmnno del low cost il loro core business” riassume così Philippe Wilmart, direttore marketing dello scalo di Marseille-Provence il perchè le low cost non siano ancora scese in forze, a parte qualche eccezione come Easyjet o Ryanair a Beuavais, sul mercato transalpino.
I costi, secondo loro, sono il 30% in piùrispetto ad altri mercati. Costi in continuo aumento a cui si èaggiungerà nel prossimo luglio anche la tassa di solidarietà voluta dalpresidente Jacques Chirac; 5 eruo epr i voli europei e 40 per quelliinternazionali di lungo raggio. Ma alcuni aeroporti “secondari” non cistanno e, seguendo l’esempio di GInevra che ha lanciato un terminla lowcost, alcuni di loro, come Lione o Marsiglia, si apprestano a lanciarefacilitazioni per questo mondo. “Dobbiamo crescere e per farlonecessitiamo di nuovi player - commenta Wilmart - e per attirarlidobbiamo offrire servizi i prezzi bassi. Vogliamo segmentare l’offertasui nostri scali”.(ttg)

Articolo scritto da admin il 9 Mag 2006 alle 8:05 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus