CDG2 CHIAMA VALERIO CATULLO

27 marzo 1988: Air France inaugurava la linea Verona-Parigi, portando il primo vero volo internazionale all’aeroporto di Villafranca.
6 novembre 2000: novità in vista per gli utenti veronesi: Air France tornava a volare da Verona, aeroporto Valerio Catullo, con un volo giornaliero non-stop verso Parigi CDG2.
Questa era ed é tuttora la risposta di Air France, nelle migliori condizioni di competitività e di reattività, all’andamento decisamente positivo del traffico aereo tra il Veneto e la Francia, alle esigenze di un mercato in grande evoluzione. Ma, nel corso dell’inverno 2005-06, Air France ha potenziato il suo impegno sul Veneto proponendo ben 4 voli quotidiani andata e ritorno tra Verona e Parigi e, per il nuovo programma estivo 2006, l’attivazione del servizio di biglietto elettronico, in vigore dal 13 aprile, con l’obiettivo di rendere sempre più semplici gli spostamenti aerei. Si tratta infatti della versione elettronica del biglietto cartaceo convenzionale che presenta notevoli vantaggi: permette l’acquisto o la modifica del biglietto senza doversi spostare, una certa rapidità in quanto non c’é più necessità di ritirare il biglietto ed infine la sicurezza, non essendoci rischio di perdita, furto o dimenticanza. In Italia il servizio é già disponibile sugli scali di Bologna, Firenze, Milano Linate e Malpensa, Roma, Torino e Venezia.
La linea, con frequenza di 7 giorni su 7, é un riconoscimento all’importanza e all’interesse che Verona - polo economico del nord est - ed il suo hinterland, riveste per una delle più grandi compagnie aeree del mondo. I voli vengono effettuati dalla compagnia aerea Regional Airlines, controllata di Air France, con sede a Nantes, che collega una cinquantina di città francesi ed europee, con un ER4 da 50 posti, le cui caratteristiche tecniche lo rendono ottimale per le esigenze dei collegamenti regionali.

In virtù di tali voli, Verona é collegata direttamente con il mondo grazie all’aeroporto di Roissy Charles-de-Gaulle, l’hub di Air France a Parigi, un nodo vitale che offre regolari e rapidi collegamenti con il centro di Parigi e dà accesso a coincidenze immediate verso 185 destinazioni in 83 paesi del mondo.

L’aeroporto di Verona-Villafranca «V. Catullo» si inserisce sulla rete europea della compagnia portando a circa 100 i voli regolari quotidiani in programma tra l’Italia, la Francia e l’Europa.

«In particolare» - come ha osservato Lucia Impiccini, Direttore Marketing e Sviluppo Air France Italia - «il Veneto si sta rivelando come una delle «porte d’ingresso» all’Italia preferite dai turisti che volano con la compagnia francese, i quali scelgono proprio Verona o Venezia per cominciare un tour in Italia».

Quindi che sia per turismo o per affari o per la prima dell’Aida all’Arena: benvenuta Verona a Parigi e benvenuta Air France a Verona.

(Fonte: Andrea Coco - Positive Climb)

Articolo scritto da admin il 14 Mag 2006 alle 8:24 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus