MODELLA UBRIACA ASSALE EQUIPAGGIO SU AEREO

La top Marzena Kamizela aveva preso a calci hostess e steward, il pilota costretto a atterraggio di emergenze. Condannata in Canada 
OTTAWA (Canada) - La top model svedese Marzena Kamizela si è dichiarata colpevole di aggressione al personale di bordo di un aereo della British Airways, in volo da Londra e New York : le sue intemperanze erano state tali da costringee poi il comandante a un atterraggio fuori programma in Canada.

Secondo la tv pubblica Cbc, durante il volo la modella aveva cominciato a urlare e a prendere a calci hostess e steward, rifiutando di sedersi e bloccando il corridoio del velivolo con il carrello delle vivande e una bottiglia di vino in mano.
 
IMMOBILIZZATA A FORZA - Anche grazie all’aiuto di un calciatore del Manchester United che si trovava sull’aereo, Danny Mills, i membri dellequipaggio erano infine riusciti a far sedere la scatenata Marzena, allacciandole la cintura di sicurezza a forza per immobilizzarla.
Il pilota aveva quindi deciso per un atterraggio di emergenza e il Jumbo era stato dirottato a Happy Valley-Goose Bay, nel Canada orientale.

DALLE SFILATE AL TRIBUNALE - Apparsa davanti al giudice, Kamizela ha ammesso di aver provocato caos sull’aereo e ha spiegato che al momento dell’aggressione era ubriaca.
La 32enne, che ha lavorato anche per Versace e Lamborghini, ha dovuto trascorrere il fine settimana in un carcere canadese, prima di essere condannata a pagare una multa di 9.000 dollari, oltre a un rimborso di 16.600 dollari alla compagnia di bandiera britannica per aver provocato il momentaneo dirottamento.

IL PRECEDENTE - Il mese scorso un’altra modella, la danese May Anderson, era stata protagonista di un episodio simile.
Anderson, 23 anni, era stata fermata e poi espulsa dagli Stati Uniti per aver picchiato una hostess durante un viaggio verso l’America.(corriere della sera.it )
 

Articolo scritto da admin il 16 Mag 2006 alle 1:31 am.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus