Archivio del lun Giu 2006

ALITALIA: MORGAN STANLEY RIVEDE AL RIBASSO IL SUO "TARGET PRICE"

Tempo di lettura: 1 minuto

La banca d’affari americana Morgan Stanley ha rivisto, oggi, il proprio target price di Alitalia a 1,3 Euro rispetto al precedente 1,6 Euro.
La revisione al ribasso è dovuta, secondo gli analisti di Morgan Stanley al rincaro del prezzo del petrolio ed ai numerosi scioperi che hanno interessato il settore.
Contemporaneamente, però la Morgan Stanley ha confermato il suo rating su Alitalia a “Overweight”.
La conferma del giudizio nei prossimi mesi dipende, però, dal raggiungimento di un accordo fra Governo e sindacati.
(Fonte: World Aeronautical Press Agency)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

L’ASTA DI VENDITA DELLA VARIG TRA 3 GIORNI

Tempo di lettura: 1 minuto

La prima asta di vendita della Varig, compagnia di bandiera brasiliana, si terrà l’8 giugno prossimo.
I potenziali investitori hanno chiesto un piccolo rinvio di 3 giorni rispetto alla data precedentemente stabilita, per studiare la situazione del vettore sull’orlo della bancarotta e proporre un’offerta adeguata.
Finora sono sei le società, rimaste anonime, interessate all’acquisto.
(Fonte: World Aeronautical Press Agency)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

PRENDE IL VOLO IL SILVER BULLET, IL PRIMO 747 FREIGHTER “ARGENTATO- DI CATHAY PACIFIC CON RIDOTTI CONSUMI DI CARBURANTE

Tempo di lettura: 3 minuti

Entra in servizio in questi giorni il primo freighter “Silver Bullet– – proiettile d’argento – di Cathay Pacific Cargo, soprannominato così grazie alla nuova livrea che vede l’aeromobile quasi completamente privo dell’usuale vernice.
L’idea, che interesserà 14 aerei cargo, nasce da un’iniziativa della Compagnia aerea, che ha coinvolto il proprio staff nell’identificare nuove soluzioni per far fronte al continuo aumento del costo carburante.
L’idea di base è che un peso minore riduce il consumo di combustibile.
L’assenza di vernice alleggerisce l’aereo di circa 200 kg. che, applicato ai 14 jumbo tutto-merci della Compagnia, permette un risparmio di circa 280.000 euro all’anno. Tutto l’aereo ad eccezione della coda e di una striscia lungo tutta la fusoliera è stato spogliato dalla tradizionale vernice.

Tutti i 14 aerei cargo della flotta Cathay Pacific verranno trasformati in “proiettili d’argento- progressivamente entro i prossimi due anni, in occasione delle revisioni complete di manutenzione già programmate.
Gli aerei adibiti al servizio passeggeri manterranno, invece, la livrea classica della Compagnia.

Un’altra novità che Cathay Pacific introdurrà a breve, sempre per far fronte ai crescenti costi del carburante, sarà l’utilizzo di contenitori più leggeri sia per le merci che per i bagagli, su tutti gli aerei della flotta. I nuovi container, gli ULD, sono realizzati in “Twintex-, un materiale più resistente e più leggero del tradizionale alluminio. I nuovi contenitori peseranno 73 kg l’uno, 24 kg in meno dei precedenti.

Entrambe le iniziative – cambiare l’aspetto degli aerei cargo e introdurre i nuovi container – sono state ideate dalla Cathay Pacific Airline Weight Task Force, capitanata da Tony Tyler, Direttore Generale della Compagnia. La Task Force ha valutato oltre 200 suggerimenti giunti dallo staff Cathay per rispondere all’esigenza di eliminare il peso superfluo dagli aerei.

Cathay Pacific consuma il 2% del totale di combustibile per aerei utilizzato a livello mondiale. Un quantitativo importante considerate le dimensioni della Compagnia, dovuto principalmente al fatto che la maggior parte dei voli operati sono di lungo raggio. Per questo, gli elevati costi del carburante hanno avuto un grande impatto sulla Compagnia.

“Riuscire a risparmiare carburante senza compromettere gli standard di servizio e sicurezza che da sempre distinguono Cathay Pacific dalle altre compagnie è un ottimo risultato, soprattutto perché raggiunto in un modo così piacevole: la nuova estetica e i contenitori più leggeri-, commenta Alberto Brandi, Direttore Cargo per l’Italia di Cathay Pacific Airways. “Attualmente, i maggiori costi del carburante, che continuano a crescere, sono un grande onere per tutte le compagnie aeree e ogni iniziativa che permetta il loro taglio tramite una riduzione del peso è sempre molto apprezzata-.

Cathay Pacific Airways, la principale compagnia aerea di Hong Kong, opera voli di linea dal 1946. La compagnia effettua oltre 1.250 voli settimanali fra 92 destinazioni in cinque continenti con una flotta di 96 aerei, tutti wide body. Nel 2005 ha trasportato oltre 15 milioni di passeggeri, registrando un utile netto pari a 359 milioni di euro. Cathay Pacific collega l’Italia a Hong Kong con dieci voli settimanali a/r – sette voli non stop passeggeri da Roma e tre voli cargo da Milano Malpensa, tutti con Boeing 747-400. Nel 2006, Cathay Pacific è stata nominata “Compagnia Aerea dell’Anno- da Air Transport World. L’aeroporto di Hong Kong, la base di Cathay Pacific, è stato il primo aeroporto nel mondo nel 2005 per traffico cargo internazionale e il secondo in graduatoria mondiale per traffico cargo complessivo (internazionale e domestico).
(Fonte: Cathay Pacific Italia)

Categoria: Industria

AIR ONE: COLLEGAMENTI TRAPANI-PANTELLERIA-TRAPANI FINO AL 20 GIUGNO

Tempo di lettura: 1 minuto

Air One comunica che continuerà ad operare fino al 20 giugno 2006 i collegamenti Trapani – Pantelleria – Trapani in regime di oneri di servizio pubblico. Air One continua altresì ad operare i collegamenti quotidiani tra Trapani Bari, Trapani Venezia (via Bari) e Trapani Roma Fiumicino; in particolare i due collegamenti giornalieri con l’aeroporto della Capitale permettono agevoli coincidenze sia per tutti i principali aeroporti italiani (Milano, Torino, Veneiza, Genova, Alberga, Trieste, Alghero, Cagliari)  grazie alla fitta rete di voli Air One sia per le principali destinazioni europee e mondiali attraverso i vettori partner di Air One (Lufthansa, Us Airways, Tap, Air Canada, e altri).

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

RYANAIR: I CONSUMATORI ITALIANI SONO COSTRETTI A PAGARE TARIFFE PER LA SARDEGNA 4 VOLTE PIU’ ALTE DELL’ANNO SCORSO

Tempo di lettura: 2 minuti

Ryanair, la compagnia aerea a tariffe basse più grande d’Europa, ha rilasciato  i dettagli dei prezzi esorbitanti richiesti per volare tra la penisola italiana e la Sardegna da quando ENAC ha bloccato i voli Ryanair tra Roma ed Alghero.
Il 2 maggio, Ryanair è stata costretta a ritirare i propri servizi a bassa tariffa tra Roma ed Alghero dopo che ENAC ha imposto un regime di continuità territoriale sulla rotta. La regolamentazione UE non lo consente e la Commissione Europea ha ora avviato un’indagine per scoprire perché è stato concesso a ENAC di bloccare la concorrenza e costringere i passeggeri italiani a pagare tariffe più alte.
A giugno dell’anno scorso i consumatori e visitatori italiani potevano volare tra Roma ed Alghero con Ryanair ad una tariffa media di 21 euro. Quest’anno poiché la concorrenza è stata bloccata da ENAC, i residenti nella penisola italiana devono pagare tariffe medie di 80 euro su voli da Roma a Alghero con Air One, circa 4 volte tanto.

Michael O’Leary, Amministratore delegato Ryanair, ha detto:
“Chiediamo alla Commissione Europea di ottenere una veloce conclusione alla loro indagine sulle azioni di ENAC e rispondere alle seguenti domande.
– Perché ENAC ha bloccato la concorrenza e ha protetto le linee aeree italiane ad alta tariffa?
– Perchè ENAC ha bloccato Ryanair e Easyjet dall’offrire tariffe basse per la Sardegna?
– Perché ENAC ha obbligato gli italiani e i visitatori a pagare tariffe più alte?
– Perché ENAC ha ridotto il traffico e il turismo verso la Sardegna?

Gli italiani non dovrebbero essere obbligati a pagare tariffe più alte a causa delle azioni di ENAC per proteggere le compagnie aeree italiane ad alta tariffa. Come conseguenza di queste azioni, i consumatori italiani pagano 4 volte più dell’anno scorso e il numero dei visitatori sta diminuendo.-

COMPAGNIA AEREA – TARIFFA MEDIA A/R ROMA – ALGHERO
(Ryanair Giugno 2005 – AirOne Giugno 2006)
RYANAIR: Euro 42
AIRONE: Euro 160

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

CINQUE NUOVE RACCOMANDAZIONI DI SICUREZZA EMANATE DALL’ANSV PER MIGLIORARE LA SICUREZZA DEL VOLO

Tempo di lettura: 4 minuti

L’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) comunica di aver emesso, a seguito della propria attività di studio e ricerca, cinque nuove raccomandazioni di sicurezza, finalizzate a migliorare, in un’ottica di prevenzione, la sicurezza del volo nel comparto dell’aviazione commerciale e di quella turistico sportiva.
a) In particolare, l’esigenza delle prime tre raccomandazioni di sicurezza è maturata a seguito dell’esistenza di alcune criticità nel comparto dell’aviazione commerciale, relative a problemi di comunicabilità tra piloti e controllori del traffico aereo.
A seguito di tali problemi – che riguardano, soprattutto, l’improprio utilizzo delle fraseologie standard nelle comunicazioni terra-bordo-terra e l’inadeguata conoscenza della lingua inglese – si sono registrati gravi casi di incomprensione tra equipaggi di volo ed entri del controllo del traffico aereo in occasione di situazioni di emergenza.
Di seguito le tre raccomandazioni di sicurezza in questione.

Motivazione
Le indagini su incidenti, inconvenienti gravi ed anche semplici inconvenienti svolte da questa Agenzia nel recente passato hanno evidenziato alcune criticità riguardanti l’area della comunicazione:
non adeguata conoscenza della lingua inglese da parte di piloti dell’aviazione commerciale e di controllori del traffico aereo;
improprio utilizzo della fraseologia standard prevista;
uso della lingua italiana tra controllori del traffico aereo ed equipaggi di nazionalità italiana, in aree di traffico particolarmente congestionate ed in aeroporti internazionali;
differenti interpretazioni, da parte di controllori del traffico aereo e piloti, nell’attribuire la corretta definizione a delicate fasi di volo quali condizioni di volo in emergenza ed urgenza.
Come conseguenza delle criticità esposte, si sono registrati gravi casi di incomprensione in situazioni di emergenza.

Destinatario
Ente nazionale per l’aviazione civile.

Testo
In considerazione di quanto sopra esposto si raccomanda quanto segue.
1. Di enfatizzare, nei momenti di controllo professionale periodici previsti per i piloti dell’aviazione commerciale, anche la verifica del livello di conoscenza della lingua inglese e l’uso della fraseologia standard; di prevedere l’istituzione di un analogo momento di verifica  per i controllori del traffico aereo. (Raccomandazione ANSV-1/SA/1/06)

2. Di valutare la possibilità di prevedere per piloti e controllori del traffico aereo momenti addestrativi omogenei, se possibile congiunti, finalizzati al miglioramento della conoscenza delle rispettive realtà operative; di prevedere tale tipo di iniziativa anche per futuri piloti e controllori del traffico aereo. (Raccomandazione ANSV-2/SA/2/06)

3. Di sensibilizzare le imprese di trasporto aereo affinché definiscano norme di compagnia che rendano obbligatorio, nelle comunicazioni terra-bordo-terra, l’uso della radiotelefonia solamente in lingua inglese. (Raccomandazione ANSV-3/SA/3/06)

b) Le ulteriori due raccomandazioni di sicurezza riguardano invece il comparto dell’aviazione turistico sportiva (piccoli velivoli privati ed alianti), dove si registra un elevato livello di criticità per quanto concerne la sicurezza del volo, come più volte evidenziato dall’ANSV nei propri Rapporti annuali al Parlamento. Ne sono una conferma le oltre 30 inchieste tecniche già aperte dall’ANSV dall’inizio di quest’anno.
Le due raccomandazioni in questione puntano, da un lato, ad assicurare una diffusa standardizzazione degli istruttori di volo impegnati nell’addestramento per il conseguimento delle licenze di pilota privato e di pilota di aliante, dall’altro, a favorire l’incremento delle ore di volo nel comparto in esame, per innalzare l’addestramento dei piloti, tenuto conto che in questi ultimi anni si è registrata una forte caduta delle ore di volo del comparto. 
Di seguito le due raccomandazioni di sicurezza in questione.

Motivazione
Nel corso dell’attività istituzionale di questa Agenzia sono emerse numerose criticità relative al settore dell’aviazione turistico sportiva. Alcune di queste criticità, come già evidenziato dall’Agenzia, riguardano le organizzazioni a terra, dove è frequente trovare professionalità insufficienti e strutture addestrative, operative e manutentive non adeguate.
In particolare, relativamente alle strutture addestrative autorizzate all’organizzazione di corsi per il conseguimento delle licenze di pilota privato e di pilota di aliante, emerge una sostanziale  mancanza di standardizzazione degli istruttori di volo, che comporta, a parità di tipo di aeromobile e di tipo di missione, l’adozione di controlli e procedure di volo non omogenei tra le singole scuole, con inevitabili riflessi negativi per la sicurezza del volo. Emerge altresì la mancanza di corsi specifici finalizzati a garantire l’aggiornamento professionale ricorrente dei suddetti istruttori.

L’Agenzia ha inoltre rappresentato, nell’ambito del Rapporto informativo sull’attività svolta nell’anno 2005, la propria preoccupazione per la costante diminuzione delle ore di volo dei piloti  dell’aviazione turistico sportiva, che, traducendosi in un minor addestramento dei piloti stessi, si riflette negativamente sulla sicurezza del volo, aggravando così ulteriormente la situazione di questo comparto.
 
Destinatari
Ente nazionale per l’aviazione civile, Aero Club d’Italia.

Testo
In considerazione di quanto sopra esposto si raccomanda quanto segue.

1. Di individuare gli strumenti più idonei per assicurare la completa standardizzazione ed il ricorrente aggiornamento professionale degli istruttori di volo operanti nell’ambito delle scuole autorizzate all’organizzazione di corsi per il conseguimento delle licenze di pilota privato e di pilota di aliante, effettuando altresì i necessari controlli a verifica del mantenimento della stessa standardizzazione e dei necessari livelli di professionalità. (Raccomandazione ANSV-4/SA/4/06)

2. Di individuare gli strumenti più idonei anche sul piano normativo per favorire l’incremento delle ore di volo dei piloti dell’aviazione turistico sportiva, al fine di aumentare i livelli di addestramento e migliorare conseguentemente la sicurezza del volo nel comparto in questione. (Raccomandazione ANSV-5/SA/5/06)

Categoria: Enti e Istituzioni

DELTA SI PREPARA AD OFFRIRE NUOVI MENU’ A BORDO DELLA CLASSE BUSINESSELITE

Tempo di lettura: 1 minuto

Delta, nell’ambito del programma di rinnovamento della classe BusinessElite, ha iniziato una collaborazione con Michelle Bernstein, celebre chef americana, per offrire una nuova ed ancora più esclusiva scelta gastronomica a bordo. Michelle Bernstein sarà il Consulting Chef di Delta ed i passeggeri potranno degustare i ricchi antipasti e le deliziose portate ideate da Bernstein a bordo dei voli internazionali in classe BusinessElite. Delta valuterà le varie proposte dello chef e, confrontandole con i gusti dei propri clienti, sceglierà i menù da portare a bordo per quest’estate.
“L’elevata qualità e la vision dei menù proposti da Bernstein si integrano perfettamente con servizioche caratterizza la classe BusinessElite- dice Joanne Smith, Vice President of Consumer Marketing di Delta. “In questi mesi Delta sta realizzando la più vasta espansione di voli internazioneli della sua storia e, a supporto della crescita internazionale, stiamo migliorando il servizio di BusinessElite offrendo anche un servizio di pasti personalizzato. I nuovi menù proposti da Michelle Bernstein offriranno ai nostri clienti un’esperienza culinaria innovativa e ineguagliabile-.
Delta offre, nella classe BusinessElite, un servizio di pasti personalizzato ed un menù composto da 5 portate accompagnate da una premiata ed esclusiva selezione di vini da tutto il mondo.
Oltre ai nuovi menù, i miglioramenti della classe BusinessElite includono nuove poltrone in pelle con 152 cm di spazio per le gambe, intrattenimento digitale on-demand con una vasta selezione di film, la possibilità di creare una selezione di brani musicali su misura da un ampio repertorio disponibile, videogiochi e prese di corrente per PC portatile ad ogni posto ed un nuovo sistema di illuminazione che rende l’ambiente più luminoso.

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori