Archivio del mer Giu 2006

COMUNICATO STAMPA DI ALITALIA IN MERITO AGLI SLOT DI LINATE

Tempo di lettura: 1 minuto

“In relazione alle dichiarazioni riportate da agenzie di stampa rilasciate ieri dall’Amministratore Delegato di Meridiana in merito all’uso corretto degli slot di Linate, Alitalia rende noto che sta valutando insieme ai propri legali la portata di dette dichiarazioni.
In prima analisi esse appaiono mirate a sabotare i tentativi in queste ore portati avanti dall’Enac e dalla Regione Sardegna per assicurare che Alitalia torni a volare al più presto sulla Sardegna.
Contestualmente, Alitalia sta richiedendo al Coordinatore dell’allocazione degli slot di verificare la correttezza dell’operato proprio di Meridiana sullo scalo di Linate per far emergere se sta operando slot senza aver avuto la debita assegnazione.” (Fonte: ufficio relazioni con i media Alitalia)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

BOEING 737 RIENTRATO IERI IN EMERGENZA A BERGAMO

Tempo di lettura: 1 minuto

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) sta provvedendo alla raccolta delle evidenze e degli elementi obiettivi sull’evento occorso ad un Boeing 737, marche OM-NGB, decollato alle 20:04 di ieri da Bergamo con destinazione Praga, che è rientrato in emergenza, dopo 23 minuti, a causa della presenza di fumo all’interno della cabina di pilotaggio.
L’atterraggio è avvenuto senza ulteriori problemi

Categoria: Incidenti/Inconvenienti

B-777 VIETNAM AIRLINES SOSPENDE COMUNICAZIONI RADIO MENTRE SORVOLA L’EUROPA DELL’EST

Tempo di lettura: 1 minuto

Un pilota della Vietnam Airlines e alcuni membri dell’equipaggio sono stati sospesi per aver interrotto il contatto radar e le comunicazioni radio per più di un’ora durante un volo commerciale il 17 aprile 2006.
Duong Van Thao, della Vietnam Civil Aviation Administration, ha reso noto che il boeing 777 della Vietnam Airlines, che trasportava 200 passeggeri, non avrebbe più effettuato comunicazioni per 65 minuti, durante i quali ha volato su Ukraina, Polonia e Repubblica Ceca.

“Abbiamo sospeso le licenze di volo del comandante e degli altri membri dell’equipaggio per aver violato le regole delle comunicazioni in volo negli spazi aerei di tre Stati dell’Est europeo”, dichiara Thao.

Categoria: Incidenti/Inconvenienti

VALLE D’AOSTA: SOCCORSO IN ELICOTTERO A PAGAMENTO SE IMMOTIVATO

Tempo di lettura: 1 minuto

AgustaWestland A-119 Koala La Giunta regionale della Valle d’Aosta ha approvato una delibera che aggiorna le tariffe per le attività di soccorso e trasporto sanitario.
Una novità è il soccorso in elicottero a pagamento, nel caso in cui gli interventi richiesti risultino immotivati.
Secondo l’assessorato alla Sanità, solo nell’estate 2005 sono stati compiuti 200 interventi, il 40% dei quali non motivati.
Il servizio rimane gratuito quando è giudicato appropriato. In dotazione alla Protezione Civile di Aosta, oltre a un AB-412, a un A-119 e ad un Lama, si è appena aggiunto un nuovo elicottero, un AB-139 biturbina di nuova generazione.
(Fonte: WAPA)

Categoria: Enti e Istituzioni

VIRGIN BLUE ANNUNCIA ORDINE PER NOVE B-737NG

Tempo di lettura: 1 minuto

B-737 della compagnia australiana Virgin Blue La Boeing ha identificato nella Virgin Blue Airlines il vettore che lo scorso mese aveva esercitato i diritti di acquisto per nove velivoli B-737/800 Next Generation.
Le consegne di questi aeromobili al vettore low-cost australiano inizieranno nel 2008; il valore del contratto è di circa 634,5 milioni di dollari al prezzo medio attuale di listino.
La compagnia aerea opera con una flotta interamente prodotta dal colosso statunitense, composta da 52 B-737 Next Generation, mentre i nuovi aerei saranno utilizzati per sostituire quelli noleggiati.
 
La flotta della Virgin Blue è un misto di modelli B-737/700 ed 800 per un network che opera da Darwin fino a Perth e Hobart, ma anche tra Melbourne, Sydney e Brisbane.
(Fonte: WAPA)

Categoria: Industria

GENOVA, DUE GIORNI DI PRESIDIO IN AEROPORTO PER GLI EX DIPENDENTI DELLA CARBOIL

Tempo di lettura: 1 minuto

Loro fuori senza lavoro; l’azienda che avevano denunciato è nuovamente al suo posto, all’aeroporto Cristoforo Colombo, a gestire il servizio carburante degli aerei che transitano. Condizione inaccettabile per i 4 lavoratori della Carboil Srl: sostenuti nella loro battaglia dalla Cgil, hanno presidiato l’aeroporto, dalle 7alle 12.30, dalle 15 alle 18 del 5 e 6 giugno, per sesibilizzare l’opinione pubblica: volantini e striscioni per spiegare ai viaggiatori in partenza di aver perso il lavoro dopo aver segnalato ai carabinieri la mancanza di sicurezza durante il rifornimento degli aerei nello scalo genovese a causa delle inadempienze della Carboil azienda in subconcessione dell’Eni.
Da alcuni giorni la Carboil è tornata a lavorare al Colombo, ma si e’ dimenticata degli ex dipendenti. Il licenziamento, affermano gli ex dipendenti, e’ una chiara ritorsione per aver testimoniato le gravi condizioni di lavoro.
A questo link il filmato (formato WMV) del servizio realizzato dal TG3.

Categoria: Inchieste

BOLOGNA, INCONTRO CON GIOVANNI FLORIS PER "VIVERE LA GRANDE MELA"

Tempo di lettura: 1 minuto

La città di New York raccontata da un testimone d’eccezione: il giornalista e conduttore tv Giovanni Floris, corrispondente Rai dagli Stati Uniti tra il 2001 e il 2002.
L’incontro, condotto dal giornalista Francesco Spada, permetterà di conoscere da vicino la vita della metropoli americana, per molti aspetti considerata ‘la capitale virtuale’ dell’intero pianeta, e al tempo stesso di approfondire i meccanismi di funzionamento di un importante ufficio di corrispondenza. Un’esperienza umana e professionale di grande rilievo per Floris, che dopo New York fu chiamato a lanciare Ballarò, oggi uno dei programmi di maggior successo di Rai Tre.
Realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Bologna, Libreria Mondadori e Ascom, l’appuntamento è fissato per giovedì 15 giugno alle ore 18.00, presso la sede della Camera di Commercio, in Piazza della Mercanzia 4 a Bologna.
Aperto al pubblico fino ad esaurimento posti, l’incontro si svolge nell’ambito di ‘Vivere la Grande Mela’, il programma di eventi dedicati alla città di New York, in occasione della ripresa del collegamento diretto con gli Stati Uniti. Il volo Bologna – New York, effettuato dalla compagnia aerea Eurofly con due partenze a settimana, sarà operativo fino al 12 novembre.

Sul tema, l’Aeroporto di Bologna ha anche attivato una sezione speciale del proprio sito internet, denominata ‘What’s New’, e dedicata alle novità della metropoli americana. Altri eventi di ‘Vivere la Grande Mela’ saranno realizzati nelle prossime settimane.

Categoria: Aeroporti / Destinazioni

AEROPORTO DELLO STRETTO: PIU’ DI 2 CANADAIR CI COSTRINGONO A CHIUDERE SCALO

Tempo di lettura: 1 minuto

Il direttore generale della SoGAS, Luigi Salfa, a seguito della nota appena diramata alle agenzie dalla Protezione Civile, precisa:
«Dall’11 maggio ad oggi è trascorso oltre un mese. Da allora la situazione si è evoluta fino al punto riassunto nella nota ufficiale del tardo pomeriggio. A scanso di equivoci, e per evitare la diramazione distorta di notizie vecchie e superate nel tempo, ribadisco che la lettera citata dell’11 maggio, nel rispondere alla richiesta di ospitare sette Canadair, sottolineava l’impossibilità logistica dell’Aeroporto dello Stretto di accolta tale richiesta. Di fronte alla scelta tra traffico civile e servizio antincendio era chiara la posizione di questa società di gestione.
È seguita poi una riunione con Enac, al termine della quale abbiamo dato, e riconfermiamo fermamente, la disponibilità a continuare ad ospitare, fino alla fine dell’anno, i due Canadair già presenti, in attesa di poter avere nuovi spazi disponibili per il 2007, ma abbiamo chiesto lo spostamento degli altri due Canadair sopraggiunti nel frattempo, che ci impedivano di dare il via ai lavori in corso. Nello specifico, i due Canadair sopraggiunti hanno lasciato l’aeroporto, rispettivamente, il 24 maggio (I-DPCX) ed il 30 maggio (I-DPCT) scorsi.
Fino a questo pomeriggio i due Canadair che siamo in grado di ospitare erano tranquillamente posizionati nello stand 4 e in quello dell’Aviazione Civile. Stasera, dopo le 19, ne è arrivato un terzo, che ci creerà notevoli problemi di gestione. Il nostro scalo, allo stato, non è in grado di accogliere ulteriori velivoli che si aggiungano ai due Canadair presenti, a meno che non si decida di ridurre o di cancellare il traffico di linea».

Categoria: Aeroporti / Destinazioni

AEROPORTO DELLO STRETTO, PROTEZIONE CIVILE: I DUE CANADAIR NON SI TOCCANO

Tempo di lettura: 1 minuto

In merito alla voce, totalmente infondata, secondo la quale la società di gestione dell’Aeroporto dello Stretto vorrebbe spostare la base operativa della Protezione Civile su uno scalo alternativo, si fa presente che oggi i due Canadair fanno base al Tito Minniti, e vi rimarranno fino alla fine dell’anno in corso, posizionati uno nello stand 4, l’altro nello stand dell’Aviazione Civile. Proprio a garanzia del servizio, questa società di gestione si è anzi preoccupata, da mesi, di ottenere da Enac tutte le specifiche autorizzazioni per permettere i posizionamenti dei Canadair, posizionamenti che presentavano punti di criticità causati dall’esiguità dello spazio disponibile.
Forse la voce, mal riportata, fa riferimento al fatto che il Dipartimento Protezione Civile ha chiesto nei mesi scorsi di aggiungere altri 5 Canadair ai 2 già ospitati dal Tito Minniti.
Dopo un incontro tra il Direttore Generale, Luigi Salfa, ed il Direttore Enac, Patrizia Terlizzi, verificando che ospitare altri Canadair – e dunque impegnare il piazzale solo per i mezzi della Protezione Civile – equivaleva a chiudere l’aeroporto civile, è stata comunicata la disponibilità a mantenere per il 2006 due soli Canadair, e la conseguente indisponibilità a prenderne altri. Almeno per il momento: è previsto l’ampliamento dei parcheggi, in corso di progettazione, e per il 2007 potranno essere destinati ulteriori nuovi spazi ai mezzi della Protezione Civile.
Per completezza di informazioni, si comunica infine che lo scorso fine settimana sono stati spostati due Canadair, che erano stati mandati in aggiunta ai due presenti ed operativi, per poter procedere ai lavori in corso di pavimentazione ed interventi air-side per la pista 11-29.

Categoria: Aeroporti / Destinazioni