GENOVA, DUE GIORNI DI PRESIDIO IN AEROPORTO PER GLI EX DIPENDENTI DELLA CARBOIL

Loro fuori senza lavoro; l’azienda che avevano denunciato è nuovamente al suo posto, all’aeroporto Cristoforo Colombo, a gestire il servizio carburante degli aerei che transitano. Condizione inaccettabile per i 4 lavoratori della Carboil Srl: sostenuti nella loro battaglia dalla Cgil, hanno presidiato l’aeroporto, dalle 7alle 12.30, dalle 15 alle 18 del 5 e 6 giugno, per sesibilizzare l’opinione pubblica: volantini e striscioni per spiegare ai viaggiatori in partenza di aver perso il lavoro dopo aver segnalato ai carabinieri la mancanza di sicurezza durante il rifornimento degli aerei nello scalo genovese a causa delle inadempienze della Carboil azienda in subconcessione dell’Eni.
Da alcuni giorni la Carboil è tornata a lavorare al Colombo, ma si e’ dimenticata degli ex dipendenti. Il licenziamento, affermano gli ex dipendenti, e’ una chiara ritorsione per aver testimoniato le gravi condizioni di lavoro.
A questo link il filmato (formato WMV) del servizio realizzato dal TG3.

Articolo scritto da admin il 14 Giu 2006 alle 5:03 am.
Categorie: Inchieste


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus