“CITTÀ DI ROMA- IL NUOVO BOEING NEOS 767/300 ER

È arrivato nei giorni scorsi dagli Stati Uniti e verrà inaugurato entro fine giugno il Boeing 767/300 ER “Città di Roma-, il nuovo gioiello di Neos, la Compagnia aerea di Alpitour World.
“Città di Roma-: un nome scelto per rappresentare l’italianità e la forza di una Compagnia che, per gli addetti del settore e il pubblico dei viaggiatori, risulta una delle più apprezzate del nostro Paese.
Secondo la recente ricerca svolta dall’Associazione Altroconsumo, gli standard operativi e di sicurezza di altissimo livello, la puntualità dei voli, la cura estrema dei particolari, la qualità del servizio di ristorazione, l’ampio programma di In Flight Entertainment, la rivista di bordo, la professionalità, cortesia ed efficienza del personale sia di bordo che addetto ai servizi a terra fanno di Neos uno dei migliori vettori aerei nel panorama aeronautico italiano.

“Città di Roma- è la risposta di Neos ad un numero sempre più elevato di passeggeri che, ogni giorno, decidono di affidarsi alla Compagnia per esaudire la loro voglia di evasione verso bellissime mete di lungo raggio.

Neos, oltre ad essere il vettore ufficiale di Alpitour World, prestando i suoi servizi ai 6 Tour Operator del Gruppo (Alpitour, Francorosso, Viaggidea, Villaggi Bravo, Volando, e Karambola), collabora con altri operatori di primo livello nel panorama turistico nazionale

Grecia, Spagna, Marocco, Egitto, Senegal, Kenya, Tanzania, Maldive, Messico, Cuba… sono alcune delle mete raggiunte dalla flotta, con partenze dai maggiori aeroporti italiani.

Neos conta su una flotta di modernissimi Boeing 737-800W (da 184 posti in classe unica) e Boeing 767-300ER (Extended Range) in grado di trasportare sino a 280 passeggeri su destinazioni a corto, medio e lungo raggio; oggi si arricchisce con il nuovo Boeing 767 “Citta di Roma- per garantire sempre più…il gusto italiano del bel viaggiare!

Articolo scritto da admin il 20 Giu 2006 alle 4:02 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus