ENAC POTRÀ INTERDIRE I VOLI ALLE COMPAGNIE INADEMPIENTI

L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, rende noto che in data odierna, a Strasburgo, è stato stipulato un accordo bilaterale ENAC - EUROCONTROL che autorizza l’ENAC all’interdizione dei voli delle compagnie che non pagano i diritti di traffico. Questa importante intesa è stata firmata dal Direttore Generale ENAC, Silvano Manera, e dal Direttore Generale di Eurocontrol, Victor Aguado, ed è stata negoziata e coordinata dal parte del Vice Direttore Generale dell’ENAC, Salvatore Sciacchitano.
In base a quanto formalmente stipulato, qualora Eurocontrol rilevi che una compagnia aerea abbia violato gli obblighi relativi al pagamento delle tasse, dei diritti e dei corrispettivi dovuti per il traffico aereo, d’ora in avanti lo segnalerà all’ENAC che potrà in questo modo intervenire immediatamente disponendo il divieto operativo, da e per gli aeroporti nazionali, alla compagnia inadempiente.
L’ENAC, che in seguito alla legge n. 265 del 2004 sul riordino del settore, ha assunto le funzioni di regolazione e certificazione dei servizi alla navigazione aerea, potrà quindi intervenire con le interdizioni nell’interesse primario dell’ENAV, società italiana per l’assistenza al volo, destinataria dei corrispettivi dei diritti di traffico e di sorvolo. L’accordo è in applicazione di quanto previsto dall’articolo 802 del nuovo Codice della Navigazione Aerea che elenca le situazioni in cui l’ENAC può impedire la partenza di un aeromobile; situazioni non solo relative ad aspetti di sicurezza, ma anche ad aspetti, appunto, di inottemperanze economiche. Dalla stipula dell’intesa, l’autorità italiana per l’aviazione civile avrà da Eurocontrol informazioni preliminari (early warning) sullo stato finanziario delle compagnie aeree che si trovano ad attraversare fasi di instabilità economica.

L’ENAC potrà pertanto attivarsi in anticipo per prevenire situazioni, come avvenuto in passato, di vettori giunti al fallimento ed i cui voli sono stati cancellati con scarso margine di preavviso per l’utenza, creando non solo disagi e disservizi ai passeggeri, ma anche incertezza in tutto il settore.

Si ricorda che Eurocontrol è l’organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea che riunisce 36 Stati membri, tra cui la stessa Comunità Europea.  Eurocontrol, fondato nel 1960 e di cui l’Italia è parte dal 1995, oltre a sovrintendere gli aspetti di sicurezza inerenti la navigazione, si occupa della fatturazione dei corrispettivi che le compagnie aeree devono pagare, ogni volta che effettuano dei collegamenti in Europa, ai Service Provider (società di assistenza e controllo del volo) dei vari Paesi membri. Una volta raccolti dai vettori i diritti di traffico e di sorvolo, Eurocontrol quantifica e ripartisce tali corrispettivi fra tutte le società di assistenza e controllo del traffico aereo, per l’Italia l’ENAV.

Articolo scritto da admin il 24 Giu 2006 alle 6:34 am.
Categorie: Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus