AMR CORPORATION RIPORTA UN GUADAGNO DI $291 MILIONI PER IL SECONDO TRIMESTRE 2006

AMR Corporation, la compagnia-madre di American Airlines, Inc, ha riportato un guadagno netto di $291milioni per il secondo trimestre del 2006, o di $1,14 per azione, contro i $58 milioni o $ 0,30 per azione del secondo trimestre 2005. “Siamo contenti del guadagno-, ha detto Gerard Arpey, Presidente e CEO AMR. “La nostra performance indica chiaramente che siamo sulla strada giusta, ma dimostra altrettanto chiaramente che abbiamo ancora del lavoro da fare per risanare la compagnia-. Secondo Arpey,il continuo aumento del costo del carburante e le pesanti competizione nell’industria rimangono ostacoli significativi. 
Nel secondo trimestre, la compagnia ha pagato per il carburante $374 milioni più di quello che avrebbe pagato con i prezzi dell’anno scorso. Le spese per il carburante per il 2006 continuano ad aumentare.e AMR prevede ora un costo medio di $2,18 al gallone per tutto il 2006.
Nonostante l’aumento dei costi di carburante, Arpey ha detto che AMR continua a godere di una solida spinta finanziaria, grazie ad una combinazione di elementi:  riduzione di capacità, cambiamenti fatti sulla rete aerea e offerte di nuovi prodotti,  l’alta qualità del servizio fornito dai dipendenti. Tutto questo riporta ile nostre entrate ad un livello vicino a quello raggiunto nel 2000.

Il fattore di carico complessivo di AA ha toccato un record dell’82,6% durante il secondo trimestre,  il rendimento è aumentato del 7.6% al confronto del secondo trimestre 2005, mentre le entrate (passeggeri) per posto-miglia nel secondo trimestre sono aumentate dell’11,7% rispetto al 2005.
Il fatturato del secondo trimestre è di circa $6miliardi, con un aumento del 12,5% rispetto all’anno precedente.

“La nostra estate comincia bene-, ha detto Arpey, soprattutto grazie al lavoro del nostro staff. Puntiamo a soddisfare al meglio i nostri clienti pur con una costante attenzione alle spese da ridurre.  Arpey ha anche osservato, tuttavia, che il secondo trimestre è un periodo tradizionalmente forte per American, quindi saranno necessari ulteriori miglioramenti nelle performance nel resto del 2006.

 ”American continua ad agire sulle basi del suo Turnaround Plan, lavorando insieme ai dipendenti per trovare modi di ridurre i costi, aumentare i profitti, migliorare l’esperienza offerta ai propri passeggeri e semplificare le operazioni, ha detto ancora Arpey. Qualche esempio recente:

American ha deciso nel secondo trimestre di restituire 19 aerei 757 non-standard, acquistati dalla TWA, quando scada il leasing nel 2007 e 2008. La decisione farà risparmiare oltre $50 milioni in costi annuali di leasing e permetterà anche alla compagnia di evitare costosi upgrading ed alti costi di manutenzione.

In giugno, American ha annunciato il programma AAdvance Bag Check , che permette ai passeggeri su navi da crociera, in alberghi e centri congressi di lasciare il loro bagaglio per i voli American in determinati luoghi.

In maggio, American ha iniziato ad introdurre un nuovo sevizio per accettare, oltre il denaro contante, anche carte di credito per gli acquisti a bordo, usando strumenti wireless.

Arpey ha sottolineato che, oltre a guadagnare, AMR è riuscita a contribuire con $149 milioni ai vari piani pensionistici, portando il totale delle contribuzioni del 2006 a $184 milioni entro il 14 luglio. AMR è anche riuscita a terminare il periodo con un saldo di $5,7 miliardi in cash ed investimenti a breve termine, compreso un bilancio ristretto di $525 milioni.

Articolo scritto da admin il 7 Ago 2006 alle 9:26 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus