BOLZANO: ALLUNGA PISTA; COMUNE E COMITATO RESIDENTI PROTESTANO

Sindaco e vicesindaco di Laives (BZ) entro il cui territorio sorge l’aeroporto di Bolzano sono sul piede di guerra con la società di gestione dello scalo F.Baracca. Motivo del contendere il progetto di allungamento della pista di 400m. verso sud richiesto dalla società di gestione per consentire l’operatività ad aerei da 100-120 passeggeri.

Attualmente il terreno potenzialmente interessato è verde agricolo “meleti pregiati- e costituisce una barriera divisoria tra la testata sud attuale e la parte nord di paese che proprio si è espansa in direzione dell’aeroporto con nuove costruzioni tra le quali alcuni condomini.
Sviluppo edilizio concesso in barba alla logica del buon senso, della programmazione, pur essendo tuttavia,in regola conle disposizioni di urbanistica vigenti. Proprio gli abitanti di questi ultimi si sono costituiti in comitato lamentando “il disturbo arrecato dal traffico costituito da alcuni voli Air Alps traino alianti elicotteri di esercito, c.c, e GdF.
Il progetto non è nuovo, anzi tutt’altro se ne parla da anni con alterne vicende: ma proprio il comune ente delegato alle concessioni edilizie dov’era quando le ha rilasciate ?
Oggi lo scalo produce un passivo di 2.000.000 di euro all’anno, (ripianati in parte dalla Provincia) mentre assicurano che l’incremento del traffico porterebbe al pareggio in 3 anni; queste le aspettative del neo Presidente Thomas Baumgartner che ora domani incontrerà il sindaco e una rappresentanza dei cittadini.
Il Presidente della P.A.B. , Dunwalder assicura cittadini e amministratori che quando il progetto definitivo sarà completato ne discuteranno insieme, la decisione dovrà essere condivisa e non imposta.

Articolo scritto da admin il 8 Ago 2006 alle 9:20 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus