AEREO DIROTTATO PER CLAUSTROFOBIA

-Boston,donna in crisi: arrivano F16-
Una donna colta da una crisi di claustrofobia ha fatto scattare l’allarme a bordo di un volo partito da Londra alla volta di Washington.
Il pilota ha deciso di deviare e atterrare all’aeroporto di Boston. Il velivolo è stato scortato a terra da due F16 dell’aviazione americana. Per precauzione sono stati perquisiti tutti i passeggeri.

La donna, 60 anni, sarebbe stata colta da un attacco di panico, affermando di soffrire di claustrofobia, ed ha quindi avuto un diverbio con le hostess e con altri passeggeri a bordo, costringendo il pilota ad avviare le procedure per l’atterraggio d’emergenza.
Le autorità dell’aviazione civile e anche l’Fbi hanno escluso qualsiasi minaccia terroristica.
La ‘Cnn‘ ha inoltre smentito, citando un portavoce dell’ente americano per la sicurezza dei trasporti aerei (Tsa), che la passeggera portasse con sè un cacciavite, un vasetto di vaselina, una scatola di fiammiferi e un paio di appunti in cui si menzionava la rete terroristica di Al Qaeda.

Secondo un portavoce dell’aeroporto internazionale Logan di Boston, Phil Orlandella, “ci sarebbe stato un alterco a bordo, e si teme che ci fosse a bordo un oggetto proibito, lo starebbero cercando nei bagagli”.
Un portavoce della Ua ha confermato che c’è stato “un alterco con almeno un passeggero, una donna”, mentre una fonte ufficiale dell’Amministrazione Usa ha indicato che “non ci sono ragioni di credere che l’incidente abbia a che vedere con il terrorismo”.
E’ stato il capitano dell’aereo a chiedere di poter atterrare al Logan, e l’aereo è stato scortato, senza incidenti, fino al’aeroporto, da due caccia della Us Air Force. (Tgcom)

Articolo scritto da admin il 17 Ago 2006 alle 5:34 am.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus