Archivio del lun Ott 2006

BOEING: NEL 2006 VENDUTI 144 B787

Tempo di lettura: 1 minuto

Curiosità, 10 aerei per clienti non identificati
Boeing annuncia che i B787 venduti quest’anno salgono a 144, con un incremento che comprende i 20 aerei di Singapore Airlines formalizzati nei giorni scorsi, ma anche 10 aerei per clienti non identificati. Il Boeing 787 Dreamliner è un aereo di linea bimotore che sarà utilizzato su rotte a lungo raggio. Caratterizzato da una fusoliera larga (wide-body), ha ali basse dotate di winglets alle estremità, al di sotto delle quali sono montati due turbofan. Ha un ampio piano verticale di coda e dei piani orizzontali in posizione bassa. L’aereo fonde due diverse caratteristiche: l’autonomia dei grandi liner (B747) e le dimensioni di un aereo medio (B767). La sua entrata in servizio dovrebbe avvenire nel 2008. (Wapa)

Categoria: Industria

ALITALIA: PIANO CIMOLI, FORSE ACQUISTO 28 A320

Tempo di lettura: 1 minuto

Il Governo vaglia il riassetto dell’attività long haul, divisa tra Fiumicino e Malpensa.
Fra tre giorni Giancarlo Cimoli, che ha escluso un aumento di capitale e l’insolvenza dell’azienda, presenterà il piano industriale 2007-2009, nel quale potrebbe essere previsto addirittura l’acquisto di 28 aerei Airbus A320, mentre il Governo sta studiando un piano in cui dovrebbe esserci un riassetto dell’attività di lungo raggio, divisa tra Fiumicino e “Malpensa”, con un aumento sullo scalo romano. La priorità all’hub romano incontra i favori del vice-premier Rutelli, sostenitore inoltre di un’alleanza asiatica, e dai tecnici del ministro dei Trasporti Bianchi. “Filo-Fiumicino e filo-asiatico” è anche Gianfranco Fini, secondo il quale “Il nostro Paese non può pensare di avere due grandi aeroporti internazionali, bisogna scegliere”. All’est guarderebbe anche Prodi. Giancarlo Schisano Proprio sul tema delle alleanze il direttore della produzione di AZ ha affemato: “E’ un tema che il Governo ha avocato a sé, noi speriamo di poter fare il braccio tecnico”. (Wapa)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

ANSV: RINVENUTO FDR LOCKHEED L-100-30

Tempo di lettura: 1 minuto

Ulteriori particolari sul tragico volo a Piacenza.
E’stato rinvenuto il Flight Data Recorder (FDR) del Lockheed L-100-30,marche 7T-VHG, precipitato lo scorso 13 agosto alle porte di Piacenzacausando il decesso dei tre occupanti. Benché l’FDR si presenti praticamente distrutto, i tecnici dell’ANSVstanno lavorando per cercare di estrarre dallo stesso qualche datoutile all’investigazione.
Il CVR (Cockpit Voice Recorder), si ricorda, è stato già decodificato lo scorso 18 agosto. Le prime evidenze dell’inchiesta hanno messo in luce che, durante lafase di crociera, con l’autopilota inserito, si è accesa la spiariguardante il malfunzionamento dell’autopilota stesso (“A/P Fail-),che, dopo dodici secondi, è stato disinserito. Pochi secondi dopo l’aereo ha perso il controllo direzionale e longitudinale. L’impatto è avvenuto 73 secondi dopo l’accensione dell’avviso “A/P Fail-.
I centri di controllo del traffico aereo di Milano e Zurigo ed isistemi radar dell’Aeronautica militare italiana hanno fornito utiliinformazioni sulla parte finale della traiettoria del volo; questi datisono tuttora oggetto di investigazione.
Una videocamera di sicurezza installata in prossimità di un impianto didistribuzione carburante ha registrato alcune immagini sugli ultimiistanti del volo prima dell’impatto. L’analisi di tali immagini haconsentito di stabilire che l’aeromobile ha impattato il suolo con unangolo stimato di 45°/50°, ad una velocità di circa 850/900 km/h. (ANSV)

Categoria: Incidenti/Inconvenienti

SULT: ALITALIA TRA SPECULATORI, CATRASTOFISTI E INCOMPETENTI

Tempo di lettura: 2 minuti

Anche il direttore generale dell’Enac Manera si aggiunge alla lunga lista di coloro che giudicano
“E’ proprio vero, piove sempre sul bagnato. Dopo quanto scritto da Cimoli in termini ‘Terroristici’ rispetto ad Alitalia, dopo le sbagliate e strumentali interpretazioni di quanto affermato da Prodi e Bianchi durante l’incontro con il sindacato del 10 ottobre, dopo l’azione speculativa di giovedì che ha visto il titolo crollare del 9% e passare di mano il 4% del capitale, continua l’azione dei ‘Catastrofisti’. Anche il direttore generale dell’Enac Manera si aggiunge alla lunga lista di coloro che giudicano dall’alto di un improbabile scranno, come se non fosse da anni corresponsabile di quanto accade nel trasporto aereo, e forse perché in procinto di andarsene dopo che la Finanziaria ha previsto l’azzeramento dei vertici degli enti non economici…
L’Alitalia giovedì è corsa ai ripari per coprire le dichiarazionidi Cimoli sullo stato di estrema crisi dell’azienda, dopo che soltantoun mese fa dichiarava che ‘Tutto andava abbastanza bene’.
Come abbiamo affermato ripetutamente in questi giorni l’Alitaliaha più di 800 milioni di Euro in cassa e non è certo la questionefinanziaria a preoccuparci. Il problema, lo ribadiamo, è industriale edeve necessariamente essere risolto attraverso un piano ed una missioneindustriale, alleanze e riorganizzazione interna, un managementadeguato e rinnovate e corrette relazioni tra azienda, sindacato elavoratori.
A questo punto ci chiediamo: un presidente ed amministratoredelegato che fa crollare il titolo perché afferma che il capitaleinvestito non è remunerativo, può o no continuare a rappresentare etutelare gli interessi di Alitalia?
Ma c’è di più: deve andarsene con una ricca liquidazione oppure,come aveva detto il ministro Di Pietro, deve essere avviata un’azionedi responsabilità nei suoi confronti per aver ridotto Alitalia inquesto stato di crisi e di estrema incertezza?”. (Wapa)

Categoria: Enti e Istituzioni

BRASILE: AEREO SCOMPARSO, FORSE PRECIPITATO

Tempo di lettura: 1 minuto

A bordo 6 persone, una intera famiglia che oramai si dispera di trovare in vita
Svaniscono le speranze di trovare in vita i 6 occupanti del piccoloaereo privato, del quale si sono perse le tracce venerdì sera mentresorvolava il Brasile. A bordo 5 passeggeri, tutti componenti dellastessa famiglia, e un pilota. L’allarme era scattato dopo che il SenecaPA-34/200, decollato da Jacarepagua, dopo uno scalo a Vitoria (nellaregione di Espirito Santo), si era diretto verso Bahia. Circa 20 minutidopo il decollo da Vitoria però la torre di controllo ha perso ilcontatto con l’areomobile ed ha lanciato l’allarme.
I soccorritori stanno perlustrando una ampia zona dell’OceanoAtlantico, al largo della costa sud-est del Brasile, dove si pensa ilpiccolo aereo possa essere precipitato. A quanto reso noto dall’Anac(agenzia brasiliana per l’aviazione civile) il bimotore non aveva datempo la licenza di volo, e sembrerebbe essere stato pilotato da unufficiale dell’aeronautica militare brasiliana. I passeggeri erano lamoglie del pilota e i loro quattro figli. (Wapa)

Categoria: Incidenti/Inconvenienti

SCHIANTO NEW YORK, VIETATO AD AEREI VOLARE SU EAST RIVER

Tempo di lettura: 1 minuto

In seguito all’incidente di mercoledì a New York, dove un piccolo velivolo si schiantò contro un grattacielo residenziale di Manhattan, le autorità Usa hanno vietato agli aerei da turismo ad ala fissa il sorvolo dell’East River, che costeggia l’area dov’è avvenuta la sciagura, costata la vita alle due persone a bordo e il ferimento di almeno altre 27.
L’Agenzia Federale per l’Aviazione ha precisato che il provvedimentoriguarda tutti gli aeroplani del tipo indicato i quali non sianoseguiti dal controllo del traffico aereo; esclusi invece glielicotteri, che portanno continuare a volare in quel settore.
Il Cirrus SR20monomotore precipitato tre giorni fa tentò di compiere una virata di180 gradi in mezzo agli edifici a quasi 200 chilometri l’ora,all’interno di un “corridoio” largo appena 600 metri. (Fonte: Repubblica.it)

Categoria: Enti e Istituzioni

UE: VIA LIBERA AGLI AGENTI SUGLI AEREI

Tempo di lettura: 1 minuto

-Ogni Paese potrà decidere liberamente se consentire la presenza di sceriffi a bordo- 
Per aumentare la sicurezza contro dirottamenti e sabotaggi, l’Unione Europea ha deciso di consentire la presenza di agenti sugli aerei passeggeri dei Paesi dell’Ue.
L’accordo sugli sceriffi dell’aria è stato annunciato da Susanna Houvinen, ministro dei trasporti della Finlandia, paese che ha la presidenza di turno dell’Ue.
Secondo il testo la presenza degli agenti a bordo degli aerei, non viene imposta ma piuttosto i paesi che lo ritengono opportuno possono decidere di autorizzarne la presenza.
Gli agenti potranno anche essere armati, ma sempre a condizione che questa sia la scelta del paese e che la legislazione nazionale lo consenta.
Il nuovo regolamento deciso dai 25 paesi dell’Unione europea impone comunque agli stati di adottare le misure necessarie per aumentare la sicurezza a bordo e impedire che persone non autorizzate entrino nella cabina durante il volo. Fonte (Siciliatravel com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni

COISP: MANCA CARBURANTE, AEREI ED ELICOTTERI POLIZIA A TERRA

Tempo di lettura: 1 minuto

Carburante troppo caro, rischiano cosi’ di rimanere a terra gli aerei e gli elicotteri della polizia di Stato.
Lo denuncia il segretario generale del Coisp, Franco Maccari, che cita una nota del Dipartimento di Pubblica sicurezza pervenuta ai reparti di volo della polizia in cui si spiega che per tutte le attivita’ di volo operative, programmate o programmabili, si ribadisce l’ obbligo di richiedere alla 2/a Divisione la preventiva autorizzazione, quantificando, altresi’, le ore di volo necessarie per lo svolgimento dei servizi in argomento.

Le ristrettezze economiche per l’ acquisto dei carburanti – commenta Maccari – stanno giungendo ad impedire il decollo di aerei ed elicotteri, ovvero ad annullare, limitandolo fortemente, il sevizio di sicurezza, di pronto intervento e di perlustrazione svolto dalla Polizia.
A questo si aggiunga lo stato di degrado in cui versa l’ intero parco auto e, anche in quest’ ambito, la carenza di danaro per il carburante, che mina il servizio di pattuglia e di volante.
Non riesco a concepire – prosegue il segretario generale del Coisp – come si possa parlare di lotta alla mafia, al terrorismo e alla criminalita’ togliendo le prime risorse adatte allo scopo, oltretutto prevedendo nella Finanziaria ulteriori tagli al comparto Sicurezza e a tutto quanto possa demotivare un operatore al sereno svolgimento del proprio lavoro, oltretutto perseguito ponendo a rischio la propria vita’.Fonte (Grnews it)
 

Categoria: Enti e Istituzioni

DELTA AIR LINES ANNUNCIA L’INTRODUZIONE DI POLTRONE LETTO A BORDO DELLA CLASSE BUSINESS INTERNAZIONALE

Tempo di lettura: 2 minuti

Delta è la prima compagnia americana ad annunciare l’introduzione di nuove poltrone letto completamente reclinabili a bordo della classe BusinessElite sui voli internazionali. Le nuove poltrone, realizzate da Contour Premium Aircraft Seating, saranno introdotte all’inizio del 2008, quando Delta riceverà due nuovi Boeing 777 Long Range. Le poltrone letto offriranno anche un avanzato sistema di intrattenimento personale, digitale e on-demand, con una vasta scelta di film e brani musicali.
“Stiamo crescendo sulle rotte di lungo raggio in Asia, Africa e Medio oriente e desideriamo offrire ai nostri passeggeri internazionali di classe BusinessElite il massimo in termini di comfort ed intrattenimento a bordo- dice Jime Whitehurst, Chief Operating Officer di Delta. “Con le nuove poltrone letto offriremo un’esperienza di viaggio che assicura privacy e comfort con una poltrona che, diversamente da quanto offerto da alcuni altri vettori, si reclina completamente sino a divenire un vero e proprio letto-.
Le poltrone letto personali avranno le seguenti caratteristiche: saranno reclinabili e regolabili in diverse comode posizioni, tra le quali la posizione completamente orizzontale che offrirà ai passeggeri un vero e proprio letto da 1,82 metri per 76,2 cm; un divisorio che assicura la massima privacy, un tavolino a scomparsa, schermo personale regolabile, poggiapiedi e portaoggetti per gli effetti personali; accesso diretto alla propria poltrona, in modo da non disturbare i passeggeri vicini quando ci si sposta dal proprio posto.

Nell’autunno del 2008 Delta introdurrà poltrone letto a bordo di tutta la flotta di B777 ed ha in programma di offrire poltrone letto anche a bordo dei B767 entro il 2010. Entro il mese di giugno 2007, i passeggeri di BusinessElite sui voli internazionali potranno volare in modo più piacevole con la rinnovata classe BusinessElite, introdotta a partire dall’estate 2006.

Le nuove poltrone di BusinessElite sono interamente in pelle, con un migliore sistema di sostegno per le gambe, con 152 cm di spazio, molto apprezzato dai passeggeri, un avanzato sistema di intrattenimento digitale on-demand ad ogni posto che offre 20 film in prima visione, numerosi classici, tanti programmi TV, una vasta scelta musicale e 12 videogiochi. Delta ha anche introdotto nuovi menù che comprendono portate elaborate in esclusiva dalla celebre chef americana Micelle Bernstein accompagnati dalla selezionata carta dei vini Delta.

Gli aeromobili B767-400 e 777-200 sui voli a lunga percorrenza all’interno degli USA offrono già in classe economica l’innovativo intrattenimento digitale on-demand. Su tutti i voli internazionali, Delta offre in classe economica nuove poltrone in pelle, una migliore selezione gastronomica, un cocktail gratuito per ogni pasto e, a breve, un nuovo amenity kit con mascherina per gli occhi e tappi per le orecchie per un volo più confortevole e riposante.

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

NUOVI COLLEGAMENTI OPERATI DA MYAIR.COM

Tempo di lettura: 1 minuto

Il 15 febbraio prenderanno il via i nuovi collegamenti Bologna – Sofia e Catania – Bucarest, il primo opererà con tre frequenze settimanali, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, mentre il secondo sarà attivo nei giorni di martedì e sabato. Con questi ulteriori collegamenti Myair.com rafforza il proprio network nell’Est europeo, verso la Bulgaria e la Romania.
L’obiettivo dei prossimi mesi è di consolidare questi nuovi segmenti di mercato che si rivolgono non solo a chi viaggia per motivi di lavoro nell’Est europeo, ma anche ai turisti, offrendo a tutti la possibilità di volare a Sofia e a Bucarest a tariffe estremamente concorrenziali.
I collegamenti con Sofia sono operativi anche dagli aeroporti di Milano Orio al Serio e Roma Ciampino, mentre quelli per Bucarest sono operativi anche da Milano Orio al Serio, Venezia, Roma Ciampino e Napoli.

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

CENTRALWINGS INVITA ALLA SCOPERTA DI WROCLAW!

Tempo di lettura: 1 minuto

Partirà martedì 31 ottobre il nuovo volo Centralwings da Roma (Ciampino) per Wroclaw, la terza città polacca collegata dalla compagnia con Roma. Il volo, che si aggiunge ai collegamenti per Varsavia e Cracovia già attivi da oltre due anni e che hanno inaugurato la presenza Centralwings in Italia, sarà operato 3 volte alla settimana con il seguente orario fino al 23 marzo 2007: Roma-Wroclaw: Mar-Gio-Sab 17.45 – 20.05 / Wroclaw-Roma: Mar-Gio-Sab 08.50 – 11.15.
Le tariffe Centralwings per volare a Wroclaw, e nelle altre destinazioni polacche servite, partono da 4,99 Euro (tasse e commissioni escluse). Centralwings applica una politica di tasse fisse indipendetemente dalla destinazione del viaggio e sono pari a 24,89 Euro per tratta.
A Wroclaw si trova uno degli aeroporti in maggir crescita della Polonia: nei primi tre mesi del 2006 ha registrato un incremento di passeggeri del 92% rispetto allo stesso periodo del 2005. Centralwings è già presente a Wroclaw con voli low cost per Colonia, Dublino, Cork e Londra (Gatwick). Il sito www.centralwings.com offre ai viaggiatori pagine dedicate alla descrizione delle proprie destinazioni, tra cui Wroclaw, realizzate in collaborazione con la casa editrice Pascal. Il link diretto alle pagine dedicate a Breslavia è http://www1.centralwings.com/it/150/breslavia/index.html.

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori