Torna di attualità l’ipotesi della pista parallela per l’aeroporto di Firenze

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato.
Qualche giorno fa, su Report (Rai 3), si è parlato dell’Aeroporto di Firenze e dei suoi problemi, tra i quali la futura massiccia lottizzazione prevista a poco distanza dal sedime aeroportuale (“la più grande opera urbanistica del dopoguerra”), della sicurezza e dell’inquinamento acustico. E’ nata così l’idea di creare una petizione a favore della pista parallela, già studiata e progettata tempo fa da ADF-Aeroporto di Firenze ma inspiegabilmente osteggiata da enti locali e Regione.
La nuova pista, parallela all’autostrada A11, presenta molti vantaggi e risolve i problemi che affliggono l’attuale:
- eliminerebbe il problema dell’inquinamento acustico a ambientale, in quanto gli aerei decollerebbero e atterrerebbero sorvolando solamente zone industriali, portando sollievo agli abitanti dell’abitato circostante l’aeroporto, Peretola (a sud) e Sesto Fiorentino (a nord) che più volte si sono lamentati per la questione (attualmente gli aeromobili sorvolano a bassa quota zona ad alta densità abitativa);
- risolverebbe il problema della sicurezza (che ad oggi è quasi al limite) in quanto gli aeromobili, ad esempio, non decollerebbero più in direzione delle montagne, non avrebbero l’autostrada a pochi metri in atterraggio e non sorvolerebbero più le case ad un’altitudine ridotta. Inoltre gli aeromobili avrebbero più metri di pista a disposizione, e quindi sicuramente maggiori margini di sicurezza;
- permetterebbe a Firenze di disporre di un aeroporto sicuro, adeguato alle esigenze della città, del turismo e dell’industria/commercio locale.
Si conta di coinvolgere quante più persone possibili. Di qualunque fazione e schieramento. Non essendo questa una richista politica ma strutturale che corrisponde alle evidenti necessità della città di Firenze e di quelle limitrofe.

Petizione:
http://www.petitiononline.com/FLRpista/

Blog di riferimento:
http://nuovapistafirenze.blogspot.com/

Discussione sul forum di md80.it:
http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.php?t=8629

Articolo scritto da admin il 27 Ott 2006 alle 7:11 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


Lista Commenti (4)

  1. michele
    27 Ottobre 2006 alle 11:24 am

    Nonostante il progetto sia “appena nato” il CONSIGLIERE COMUNALE di forza Italia ENRICO BOSI ha già aderito alla petizione e
    dichiarato il suo sostegno all’iniziativa.

  2. Roberto
    28 Ottobre 2006 alle 10:45 pm

    Sono favorevole alla pista parallela in quanto Ftrenze ha necessita’ di un aeroporto come si deve
    Inoltre andrebbe a diminuire la rumorosita’ sulle abitazioni limitrofe

  3. Roberto
    3 Dicembre 2006 alle 12:14 am

    Qualcuno dovrebbe spiegarmi perchè si continua colpevolmente ad osteggiare una ipotesi (pista parallela all’autostrada Firenze -Mare)che risolverebbe completamente tutti i problemi dell’aerporto fiorentino.
    Ma vorrei risposte in italiano, non in politichese.
    Grazie

  4. Mario
    2 Giugno 2008 alle 5:57 pm

    Io credo che la cosa fondamentale sia comprendere che l’aeroporto di Firenze non può incrementare il suo traffico con o senza pista parallela, per via dell’inquinamento in primo luogo atmosferico, ma anche acustico. Le moderne città europee non hanno l’aeroporto a 10 km dal centro storico, ma molto di più, anche 100 km, mezzora un’ora di collegamento!
    La soluzione secondo me è chiudere l’aeroporto di Firenze e utilizzare al meglio quello di Pisa, collegandolo a Firenze con una linea ad alta velocità. Queste son le soluzioni *CIVILI* e non raffazzonate, tipicamente fiorentine.
    Detto questo se proprio non si può chiudere la chiusura della pista attuale e l’apertura della parallela può essere un’idea decente. Ma secondo me non estirpa il problema di una pianura fiorentina, molto inquinata con l’aria che da sempre ristagna in modo pesante.

Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.