Erbil e Chicago: due nuove destinazioni di Austrian Airlines

La prima compagnia aerea europea a ottenere i diritti per riaprire a breve i voli di linea verso l’Iraq sarà Austrian Airlines, che a partire dal prossimo 11 dicembre offrirà collegamenti con la città di Erbil, nel nord del Paese. I collegamenti saranno operati via Vienna con un aeromobile Airbus A319 con frequenza bisettimanale. A partire dal 28 marzo 2007, inoltre, sarà attivo il nuovo collegamento con la città di Chicago, che andrà ad aggiungersi all´offerta di rotte Austrian Airlines per gli Stati Uniti.
Austrian primo vettore europeo a volare in Iraq
La città di Erbil, nel nord dell´Iraq, conta circa un milione di abitanti e costituisce un ingresso sicuro in Iraq, data la sua crescente importanza all´interno del Paese di cui è la quarta città per grandezza. L´Onu ha in programma la creazione di una base di assistenza e diverse note aziende sono già attive nello sviluppo dell´economia regionale, mentre la stessa città di Erbil costituisce un rapido e sicuro accesso via terra per le città di Mosul, Kirkuk e Sulaymaniyah.

L´introduzione dei voli per Erbil nella rete globale di collegamenti offerti da Austrian attraverso l´hub di Vienna consentirà numerose nuove coincidenze intercontinentali e dall´Europa per l´Iraq. Oltre che dall´Austria, il traffico verso l´Iraq del Nord è generato in particolare anche da Germania, Olanda, Scandinavia, Gran Bretagna, Europa dell´Est e Nord America. Il nuovo Regional Manager per l´Iraq, Peter Katzlberger, sarà il responsabile per le politiche commerciali, tariffarie e delle attività di marketing in loco.

“Erbil costituisce una pietra miliare nello sviluppo della nostra rete di collegamenti”, ha dichiarato Josef E. Burger, membro del consiglio di amministrazione di Austrian. “Ancora una volta possiamo affermare il nostro ruolo di pionieri e di specialisti nelle aree del nostro programma Focus East, che comprendono l´Europa dell´Est, il Medio Oriente e l´Estremo Oriente. Siamo, infatti, il terzo vettore in Europa in termini di collegamenti verso il Medio Oriente, con voli per Egitto, Giordania, Iran, Libia, Siria ed Emirati Arabi. Con il collegamento di Erbil in Iraq, Austrian creerà una grande opportunità per il rilancio dell´economia del Paese, specialmente per il commercio internazionale, avvalendosi dei rapporti storicamente consolidati tra l´Austria e i paesi arabi”, ha aggiunto Burger.

“Come nel caso di Odessa, Dnepropetrovsk, Sarajevo, Pristina, Krasnodar e altre destinazioni nel passato, anche in questa occasione Austrian è stato il primo vettore occidentale a servire una
destinazione orientale di grandissima importanza”.

Chicago: nuovo collegamento per gli Stati Uniti
Il Gruppo Austrian Airlines inaugurerà nella primavera 2007 il nuovo collegamento con l´aeroporto internazionale O´Hare di Chicago. La città, nel centro ovest degli Stati Uniti e hub centrale per i partner Star Alliance, sarà la quarta destinazione servita dal Gruppo verso il continente americano insieme alle rotte già presenti di New York, Washington e Toronto.

Chicago, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la terza città più grande d´America, caratterizzandosi soprattutto come centro industriale e commerciale, oltre che finanziario e artistico. Il nuovo collegamento, attivo a partire dal 28 marzo 2007, sarà operato dall´hub di Vienna con un aeromobile Airbus A330. La frequenza sarà inizialmente di quattro volte a settimana per poi raggiungere quota sei collegamenti settimanali dal 30 aprile al 27 maggio. Dal 28 maggio in poi infine il volo avrà frequenza giornaliera.

Articolo scritto da admin il 21 Nov 2006 alle 8:28 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus