CONTINUITA’ TERRITORIALE SARDA: AIR ONE INFLESSIBILE, LUNEDI’ NON SI PARTE

Il pressing è costante, ma servirebbe un’entrata a gamba tesa per sbloccare la situazione. Air One non torna indietro: fino a quando il decreto sulla continuità territoriale per le rotte Alghero Torino e Alghero Bologna non sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, la compagnia non metterà in vendita i biglietti. Anzi, è stato già annunciato che anche dopo la firma delle convenzioni servirà del tempo per organizzare i nuovi voli. Quindi la data di lunedì, per l’avvio delle nuove rotte algheresi, è assolutamente da rivedere. Tutto questo nonostante il decreto sia stato firmato dal ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi il 4 dicembre scorso, “e io glielo abbia spedito il giorno stesso”, spiega l’assessore regionale Sandro Broccia. “Ho sentito Carlo Toto anche nel pomeriggio” ha spiegato ieri l’assessore “ma la compagnia è irremovibile. Formalmente la loro posizione non è contestabile, ma abbiamo visto che Meridiana ha deciso comunque di firmare le convenzioni e far partire le nuove rotte, operative da lunedì”. L’ex assessore regionale Tore Amadu ha presentato una interrogazione per chiedere lumi sulla vicenda.

 
Le nuove rotte. Come annunciato giovedì sera, Meridiana da ieri ha messo in vendita i biglietti con le nuove tariffe e lunedì decollerà anche il volo per Verona, fino ad ora operativo soltanto nei mesi estivi. Impossibile, invece, anche solo prenotare i voli con Air One, nonostante appunto il pressing della Regione, contrariata anche per il ritardo della Corte dei ocnti nell’esaminare il decreto. Sulla base del provvedimento firmato dal ministro dei Trasporti, potranno usufruire degli sconti non soltanto i residenti in Sardegna, ma anche i nati nell’isola, gli anziani, i bambini, gli studenti e i portatori di handicap. Inoltre, il decreto prevede anche che le tasse aeroportuali non vadano oltre i 17 euro.
Guerra sul carburante. L’atteggiamento irremovibile di Air One potrebbe portare dunque a una dura presa di posizione oltre che della Regione anche del ministero e dell’Enac, che ha concesso peraltro alcune proroghe alla compagnia di Carlo Toto sulle rotte della continuità territoriale siciliana, compreso il collegamento Trapani Cagliari. E soprattutto potrebbe esserci un irrigidimento anche del ministero sulla richiesta avanzata dalle compagnie di aumetnare le tasse sul carburante, così come previsto dal decreto legge sulla continuità territoriale, che prevede una rivisitazione delle tariffe sulla base dei dati Istat. Il contrasto con Air One, dunque, rischia di diventare incandescente, anche se l’assessore Broccia è fiducioso: “L’importante che almeno otto rotte siano partite, e contiamo di sistemare le cose entro la prossima settimana”.    (Fonte: L’Unione Sarda)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 13 Gen 2007 alle 5:49 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus