COSTO PETROLIO: BRITISH AIRWAYS RIDUCE TASSA CARBURANTE

Primi effetti del calo del prezzo del petrolio sul costo dei biglietti aerei. E’ stata British Airways a ridurre, sui biglietti emessi da venerdi’ scorso 12 gennaio, la tassa carburante sui voli di lungo raggio della durata inferiore alle nove ore di volo, passata da 45 a 37 euro a tratta, cioe’ 74 euro per andata e ritorno. La tassa carburante sulle tratte a lungo raggio con durata del volo superiore alle 9 ore rimarra’ a 45 euro per settore (90 euro per voli di andata e ritorno), a causa del maggior consumo di carburante. La tassa carburante per i voli a corto raggio, informa una nota di British Airways, rimarra’ invece invariata a 13 euro (26 euro per voli di andata e ritorno).

 

Nel rilevare che a fronte del calo del prezzo del petrolio sia giusto che i passeggeri beneficino di una riduzione della fuel surcharge, il direttore commerciale di British Airways Robert Boyle ha osservato che ”i nostri costi per il carburante rimangono davvero impegnativi. Si tratta per noi del secondo maggior costo, dopo quello del lavoro”. British Airways informa, infine, che ridurra’ la tassa carburante in modo uniforme in tutti i mercati dove opera. (ANSA)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 15 Gen 2007 alle 5:03 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus