IVANOV: RUSSIA VUOLE 10 - 12% MERCATO MONDIALE AEREI

La Russia punta nei prossimi otto anni a una quota fra il 10 e il 12% del mercato mondiale dell’aviazione civile: lo ha detto il ministro della difesa e vicepremier Serghei Ivanov durante una riunione della commissione governativa militare-industriale, senza pero’ accennare a un eventuale ingresso in forze di compagnie russe nell’azionariato di Airbus. Della possibilita’ di aumentare il pacchetto azionario russo in Eads, la holding di riferimento di Airbus, aveva d’altro canto parlato in dicembre lo stesso presidente Vladimir Putin. Attualmente Mosca controlla attraverso la banca statale Vnestorgbank (Vtb) il 5% delle azioni di Eads, e Putin aveva indicato al 25% l’obiettivo da raggiungere. Oggi Ivanov, stando all’agenzia Itar-tass, ha parlato di “un rialzo entro il 2012 degli aerei civili russi sul mercato mondiale pari al 5-7%, e fino al 10-12% entro il 2015″.

 

Il ministro ha anche invitato le dogane a praticare “opera di dissuasione, attraverso dazi proibitivi, sull’importazione di aerei che abbiano piu’ di dieci anni di eta’”. La Russia, ha ricordato, e’ potenzialmente un grande consumatore del prodotto: per rinnovare un parco “ormai invecchiato”, ha detto Ivanov, “e’ indispensabile fornire alle compagnie russe circa 100 aerei l’anno”.

(ANSA)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 29 Gen 2007 alle 10:04 pm.
Categorie: Industria


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus