NUOVE DIVISE PER GLI EQUIPAGGI EASYJET

EasyJet, compagnia aerea a basso costo leader in Europa, ha annunciato l’introduzione delle nuove uniformi per il personale di bordo.  La scelta del design per le nuove divise, che saranno introdotte a partire dalla stagione estiva 2007, ha coinvolto gli equipaggi di bordo con il lancio di un concorso interno.
Meno di un anno fa la compagnia ha infatti indetto un concorso interno rivolto al personale di bordo, in cui si invitavano gli assistenti di volo a mettere in gioco la propria sensibilità per la moda, il proprio gusto e le proprie abilità stilistiche. Il concorso è stato un successo, le adesioni centinaia e la scelta tra le collezioni presentate davvero ardua.

 
Sono stati gli stessi membri degli equipaggi di bordo a scegliere direttamente la divisa che avrebbero voluto indossare. I membri degli equipaggi hanno votato le diverse collezioni presentate dai colleghi e dopo mesi si è giunti ad una scelta finale: la linea Formal and Fabolous disegnata da Anne Marie Cuffe della base di Liverpool e Joanne Todd e Kurt Wilson della base di Londra Gatwick.
Di taglio classico e dalle linee pulite, le nuove uniformi uniscono eleganza e praticità. Immancabile la nota di colore arancio, richiamo al colore distintivo della compagnia, nella cravatta per lui e in un morbido foulard per lei.
Elisa Ravella, marketing manager per l’Italia di easyJet, ha dichiarato “ L’intero processo si è basato sul coinvolgimento del personale di bordo e sullo sfruttamento delle enormi risorse di creatività interna. easyJet è una compagnia giovane e dinamica, dove sono le persone a fare la differenza e anche in questo caso sono state le persone di easyJet a essere davvero protagoniste. E’ stato un processo molto eccitante, con centinaia di adesioni e il design scelto è un riflesso di come il personale di bordo si sente a lavorare per easyJet: Formal and faboulous!

(Comunicato stampa EasyJet)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 1 Mar 2007 alle 9:01 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus