MILANO: PILOTA ALITALIA INDAGATO PER TRAFFICO DI DROGA

Un pilota di Alitalia è indagato dalla procura di Busto Arsizio, in provincia di Varese, nell’ambito di un’inchiesta sul traffico internazionale di stupefacenti. Lo riferiscono fonti giudiziarie, precisando che il dipendente della compagnia aerea italiana è stato prima sospeso e poi licenziato dall’azienda su ordine della magistratura di Busto Arsizio. Al pilota viene contestato di aver trasportato droga su alcuni voli dal Sud America all’Italia, e in particolare due chili di cocaina su un Boeing 767 proveniente dalla capitale venezuelana di Caracas e atterrato all’aeroporto milanese di Malpensa. Nell’ambito dell’inchiesta della procura, partita sei mesi fa, secondo le fonti sarebbero emersi anche altri episodi di traffico di sostanze illecite, che insieme alla persona indagata, vedrebbero coinvolti anche altri membri di Alitalia.

Il sospetto dei magistrati è infatti che altri dipendenti della compagnia, come steward o hostess, abbiano nascosto stupefacenti in incavi usati nei materassini usati per dormire. Intercettato in una conversazione telefonica, il pilota indagato avrebbe ammesso di fare uso di cocaina, sempre secondo le fonti.

(Reuters)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 14 Mar 2007 alle 11:06 pm.
Categorie: Cronaca


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus