Archivio del gio Mar 2007

ENAC: VALUTAZIONI SUGLI SCALI DI CATANIA E TRAPANI

Tempo di lettura: 1 minuto

Nella seduta odierna il Consiglio di Amministrazione dell’ENAC, tra i vari punti all’ordine dl giorno, ha ripreso l’analisi istruttoria per il rilascio della concessione totale per l’Aeroporto di Trapani alla luce della presentazione, da parte della società di gestione Airgest S.p.A., del piano aggiornato degli interventi, comprensivo del piano degli investimenti e del piano economico finanziario. Il Consiglio, inoltre, riguardo l’Aeroporto di Catania, ha valutato positivamente, alla luce della recente fusione societaria conclusa tra la SAC e la ASAC, il programma di intervento presentato dalla società di gestione ai fini dell’aggiornamento della relativa convenzione per la gestione totale quarantennale.

(Comunicato stampa Enac)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni

LUFTHANSA: NUOVE ROTTE CON L’ORARIO ESTIVO

Tempo di lettura: 4 minuti

Con il nuovo orario estivo Lufthansa incrementa ulteriormente la propria rete di collegamenti in tutto il mondo che dal 25 marzo, comprenderà 192 destinazioni in 78 paesi (orario estivo 2006: 188 destinazioni in 77 paesi). “È la prima volta che Lufthansa offre ai suoi passeggeri una scelta così ampia di voli e destinazioni” afferma Karl-Ulrich Garnadt, membro del Board di Lufthansa divisione Passeggeri. La capacità offerta è aumentata, infatti, del 4%, con una cre-scita del 3% per il traffico europeo e del 4,4% per quello a lungo raggio. “Grazie ai nuovi colle-gamenti (dodici complessivi) e alle frequenze aggiuntive sulle nostre tratte principali, i passeg-geri Lufthansa potranno raggiungere le loro destinazioni ancora più velocemente avendo a disposizione un’ampia disponibilità di voli e collegamenti” aggiunge Garnadt.

Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

ALITALIA: M&C SOSPENDE PARTECIPAZIONE A GARA

Tempo di lettura: 2 minuti

La M&C di Carlo De Benedetti ha deciso di rinunciare alla due diligence per la privatizzazione di Alitalia. La decisione deriva dalla mancata disponibilità, da parte delle banche alleate, ad accettare il vincolo di non fare trading sul titolo per un anno. Lo ha spiegato Carlo De Benedetti a margine di un convegno sulle liberalizzazioni della Fondazione Rodolfo De Benedetti. “Confermo che non abbiamo risposto all’invito per la due-diligence” ha detto. “Le banche d’affari nostre alleate, Goldman Sachs e Cerberus, non accettano il vincolo di un anno a non fare trading sul titolo. Per noi non sarebbe stato un problema, ma per loro è diverso perchè questo è il loro mestiere”. Alla domanda se ci sia una trattativa su questo punto con il ministero dell’Economia, De Benedetti ha risposto “no”. Sulle dichiarazioni dell’editore de La Repubblica le azioni Alitalia hanno perso fino al 2%.

Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

VIA LIBERA DEI MINISTRI EUROPEI ALL’ACCORDO OPEN SKIES

Tempo di lettura: 2 minuti

Via libera dei ministri dei Trasporti europei all’accordo “Open Skies” con gli Stati Uniti che consentira’ agli aerei Usa e a quelli Ue di accedere liberamente ai rispettivi mercati, partendo e atterrando in qualsiasi citta’ degli Usa e dell’Unione europea. “L’accordo – dice in un comunicato il ministro dei Trasporti Ue, Jacques Barrot – ha una grande importanza politica ed economica”. Il Consiglio Europeo dei Trasporti ha approvato all’unanimita’ l’accordo Open Skies tra Unione Europea e Stati Uniti, accogliendo – si legge in una nota ministeriale – la proposta del ministro dei Trasporti italiano Alessandro Bianchi e del ministro dei trasporti britannico Douglas Alexander, di rinviare al mese di aprile 2008 l’entrata in vigore dell’accordo.

Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Enti e Istituzioni

ALENIA: CONSEGNATE LE PRIME SEZIONI DI FUSOLIERA PER IL 787

Tempo di lettura: 2 minuti

Alenia Aeronautica, una societa’ Finmeccanica, ha consegnato oggi le prime sezioni di fusoliera del Boeing 787 Dreamliner, realizzate in fibra di carbonio presso lo stabilimento di Grottaglie (Taranto). Lo comunica la controllata della holding di aerospazio e difesa spiegando che le due sezioni di fusoliera sono state caricate sul Boeing Dreamlifter, un 747 modificato per il trasporto dei componenti del nuovo aereo allo stabilimento di Charleston (Stati Uniti) di Global Aeronautica, joint venture paritetica tra Alenia Aeronautica e l’americana Vought, per l’integrazione con i componenti prodotti dalla societa’ statunitense. Una volta completato questo processo, le sezioni di fusoliera saranno trasferite a Seattle per l’assemblaggio finale da parte della Boeing del primo prototipo dell’innovativo 787 che sino ad oggi ha acquisito 475 ordini.

  Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Industria

ENAC: SVOLTA OGGI UNA RIUNIONE SULLE QUESTIONI SIGNIFICATIVE DEL TRASPORTO AEREO IN ITALIA

Tempo di lettura: 5 minuti

Si è svolta oggi, presso la Direzione Generale dell’ENAC una riunione convocata dal Presidente e dal Direttore Generale, Vito Riggio e Silvano Manera, con tutto il settore per una analisi delle questioni più significative del trasporto aereo nell’attuale contesto italiano. All’incontro, che ha avuto l’obiettivo di evidenziare quali siano gli interventi concreti che l’ENAC può attuare per la tutela dei diritti degli utenti e per il mantenimento della qualità dei servizi, hanno preso parte i rappresentanti del settore, tra cui le associazioni dei vettori nazionali ed internazionali, delle società di gestione aeroportuale e delle società di assistenza a terra, le associazioni di consumatori e utenti, i direttori operazioni delle compagnie aeree nazionali ed i sindacati di categoria. Il Presidente, in apertura di incontro, nel parlare del disegno di legge per l’istituzione di una autorità unica dei trasporti, ha sottolineato come sia auspicabile che l’ENAC conservi, oltre alle responsabilità e competenze tecniche, anche il ruolo di garante della qualità dei servizi e di tutela dei diritti dei passeggeri, nonché quello di organismo preposto a stabilire sanzioni nei confronti degli operatori che violano le regole.

 

Il Direttore Manera, nel dare seguito alle richieste di costituzione di un gruppo che collabori nella risoluzione delle controversie che possono sorgere tra gli utenti e gli operatoti del settore, ha anticipato che il prossimo 18 aprile è prevista la prima riunione del TAVOLO TECNICO SUI DISSERVIZI, un gruppo ristretto che inizierà ad occuparsi appunto di tali aspetti. Al Tavolo parteciperanno, oltre all’ENAC, le associazioni dei consumatori, dei gestori, dei vettori e dei tour operator. È stata anche anticipata l’agenda dei lavori della riunione del 18 aprile: il confronto sui dati dei reclami, i chiarimenti sui rispettivi ruoli, le tutele effettivamente fornite ai passeggeri, le attività che possono essere sviluppate dal Tavolo e le proposte su eventuali interventi normativi. I lavori sono proseguiti con una presentazione curata dal Direttore Centrale Operazioni dell’ENAC, Benedetto Marasà, sugli interventi e sugli strumenti che l’ENAC può mettere in campo per il miglioramento del servizio e per garantire la tutela dei diritti del passeggero. sono stati analizzati essenzialmente tre filoni principali: 1. LA SORVEGLIANZA sui gestori aeroportuali e sulle compagnie aeree; 2. LA CERTIFICAZIONE DEGLI HANDLER (società di assistenza a terra); 3. Il PROGETTO SULLA QUALITÀ DEI SERVIZI aeroportuali.
LA SORVEGLIANZA sulle società di gestione avviene attraverso la verifica del rispetto da parte del gestore stesso degli obblighi derivanti dalle convenzioni, mediante l’adozione del Regolamento di scalo e l’approvazione della Carta dei Servizi. A queste attività va aggiunto il programma di sorveglianza sulle certificazioni di aeroporto e le attività ispettive realizzate dalle Direzioni Aeroportuali.La sorveglianza è esercitata nei confronti delle compagnie nazionali attraverso un programma sulla certificazione, con verifiche sulla regolarità operativa e con ispezioni di rampa rientranti nel programma SANA (Safety Assessment of National Aircraft). Nei confronti delle compagnie straniere, invece, l’Ente verifica la rispondenza delle attività alle autorizzazioni rilasciate. A ciò vanno aggiunte le ispezioni di rampa facenti parte del programma SAFA (Safety Assessment of Foreign Aircraft) i cui risultati sono alla base della compilazione della elenco dei vettori aerei soggetti a divieto operativo nell’Unione Europea, ovvero la “Black List”.Su entrambe le tipologie di vettori ENAC compie un monitoraggio dei disservizi.
La CERTIFICAZIONE DEGLI HANDLER secondo il Regolamento ENAC adottato nel novembre dello scorso anno si basa in primo luogo sulla verifica sia dei requisiti amministrativi – economici tecnici, sia delle dotazioni dei servizi offerti, come del numero e del livello di efficienza dei mezzi utilizzati per le attività di assistenza e del personale coinvolto. I prestatori di assistenza a terra, in base al recente Regolamento, sono chiamati ad effettuare una autodiagnosi entro il 25 luglio 2007, mentre il rilascio dei certificati dovrà essere completato entro la fine del 2007.
Il PROGETTO SULLA QUALITÀ DEI SERVIZI AEROPORTUALI passa attraverso la costituzione, presso alcuni scali, di un “Comitato per la Funzionalità e la Qualità aeroportuale”, che ha lo scopo di monitorare gli indicatori di qualità dei servizi offerti negli scali stessi. I parametri di qualità presi come riferimento nel progetto sono: i tempi di riconsegna del primo e dell’ultimo bagaglio; il totale dei bagagli disguidati; i bagagli disguidati a causa del mal funzionamento dei nastri di trasporto e smistamento o degli apparati radiogeni; i tempi di attesa ai banchi di accettazione; tempi di attesa ai posti di controllo passeggeri e quelli al controllo passaporti; la pulizia dei servizi igienici.
Il Comitato ha inoltre il compito di analizzare i disservizi in maniera sistematica e costituire un punto di riferimento permanente che permetta a ciascun operatore di confrontarsi con gli altri soggetti aeroportuali, sempre sotto l’egida dell’ENAC, sul proprio ruolo e sulle responsabilità ad esso connesse. Il Progetto sulla qualità dei servizi aeroportuali nei mesi da settembre a dicembre 2006 è già stato attuato sugli aeroporti di Fiumicino, Malpensa e Palermo. Da gennaio 2007 il progetto è stato esteso anche agli aeroporti di Linate, Venezia, Ciampino, Napoli e Catania.
Rispetto al REGOLAMENTO N. 261 DEL 2004 ed all’applicazione della Circolare APT 23 che permette all’ENAC di intervenire con PROCEDIMENTI SANZIONATORI nei confronti delle compagnie che non rispettano il suddetto Regolamento comunitario in materia di assistenza ed informazione ai passeggeri, gli atti sanzionatori attivati dal giugno del 2006 ad oggi sono stati 106.
Di questi 4 sono stati archiviati dopo il contraddittorio; 9 si sono conclusi con i pagamenti delle sanzioni comminate; per 15 procedimenti i vettori hanno impugnato le ordinanze di ingiunzione e l’esito è ancora pendente; 78 risultano essere i procedimenti per i quali non sono ancora scaduti i termini di ingiunzione.
Sempre nell’ambito del monitoraggio della qualità e dei servizi, i reclami registrati dalla CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO nel periodo dal 1° gennaio al 31 dicembre 2006 sono stati 5.098. Tra le tipologie di disservizi si segnala che nel 31% dei casi si tratta di cancellazioni del volo, nel 30% di partenza ritardata, nel 7% di negato imbarco e nel 9% sono relativi a disservizi con i bagagli e 23% altri disservizi. 1.816 sono le segnalazioni relative ai vettori nazionali, 876 quelle sulle compagnie comunitarie e 115 su quelle extracomunitarie. Tra le TIPOLOGIE DI RECLAMI DI RECENTE REGISTRAZIONE si evidenzia l’emergere di nuove segnalazioni di disservizi che riguardano il fatto che i contatti con i call center siano onerosi per gli utenti; i ritardi nei rimborsi dei biglietti inutilizzati; la poca efficienza dei servizi di assistenza agli utenti; il presidio, definito “non sufficiente” dagli utenti, degli uffici di assistenza passeggeri sia presso gli aeroporti, sia presso le sedi delle compagnie aeree. In merito alla procedura di GESTIONE DEI RECLAMI ricevuti dai passeggeri, reclami che in prima istanza vanno rivolti alle compagnie aeree, la segnalazione costituisce per l’Ente un impulso sia per fare partire una attività ispettiva finalizzata all’adozione di azioni migliorative, sia per avviare gli atti applicativi del Regolamento comunitario n. 261 del 2004 e le relative sanzioni.
Il NUMERO VERDE 800 898 121, numero gratuito attivo dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 20:00, dal 1° gennaio al 21 marzo di quest’anno ha ricevuto e risposto a 3.705 telefonate. Nello specifico, il 48% delle telefonate sono state per informazioni sulla Carta dei Diritti; il 4% sulla sicurezza dei vettori; il 32% sulla security aeroportuale e il 16% su temi vari, e sempre nello stesso periodo ha registrato 9.269 accessi al Numero Verde sul sito.

(Comunicato stampa Enac)

Categoria: Enti e Istituzioni

NUOVO COLLEGAMENTO BOLOGNA MADRID

Tempo di lettura: 1 minuto

Al via un nuovo volo low cost per l’Aeroporto ‘Marconi’ di Bologna: partirà infatti domenica 25 marzo il collegamento diretto Bologna-Madrid della compagnia aerea Myair.com. Il volo avrà quattro frequenze settimanali, nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. I voli saranno operati con aeromobili Airbus A320 e Bombardier CRJ900. I biglietti, con prezzi a partire da 44 euro (tariffe di sola andata, tasse e supplementi inclusi) possono essere acquistati su internet, all’indirizzo www.myair.com, chiamando il numero 899-500060, oppure rivolgendosi alle agenzie di viaggio. Attualmente, i voli Myair.com disponibili dall’Aeroporto di Bologna raggiungono Bordeaux, Brindisi, Catania, Barcellona, Parigi e Sofia. 

(Comunicato stampa Aeroporto di Bologna)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

JET2.COM PORTA LO SPIRITO SCOZZESE A MILANO

Tempo di lettura: 1 minuto

Jet2.com, compagnia aerea low cost del Regno Unito, promuove un’originale iniziativa  a sostegno dell’apertura della nuova rotta Milano Orio al Serio – Edimburgo (tratta operativa dal 6 aprile, con 4 collegamenti settimanali, € 18.42 a tratta tasse incluse). Nel corso del pomeriggio del 27 marzo, infatti, la Claymore Pipes & Drums Band porterà lo spirito della tradizione scozzese nell’area pedonale del centro di Milano. L’inconfondibile melodia delle cornamuse ed il fascino degli abiti tradizionali scozzesi uniranno idealmente Milano ad Edimburgo ed avvicineranno i milanesi all’anima di questa splendida terra. La band sarà accompagnata anche da un gruppo di hostess che distribuiranno materiale informativo ed inviteranno i passanti a conoscere più da vicino il mondo di Jet2.com.
“Questa attività esprime appieno lo spirito dinamico della Compagnia – afferma Valeria Rebasti, European Sales Manager di Jet2.com – che per il 2007 ha progetti ambiziosi di crescita nel mercato italiano, soprattutto per quanto riguarda il traffico outgoing come dimostrato dall’apertura di nuove rotte con destinazioni di particolare appeal soprattutto per i passeggeri italiani.”

(Comunicato stampa Jet2.com)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori

AIRBUS: LAN AIRLINES CONFERMA L’ORDINE DI ALTRI 15 A320 FAMILY

Tempo di lettura: 1 minuto

LAN Airlines (LAN) ha firmato un contratto con Airbus per l’acquisto di altri 15 aerei A320 Family. Questa è la conferma delle opzioni esercitate nell’ottobre 2005. LAN  e le compagni sue affiliate operano con 34 velivoli Airbus: 15 A319, 15 A320, 4 A340.
“Siamo orgogliosi di partecipare all’incredbile sviluppo di LAN nella regiona Latinoamericana” ha dichiarato John Leahy, responsabile Airbus per le vendite. “L’A320 Family è chiaramente vincente nella sua categoria, e questa conferma da un a prestigiosa compagnia come LAN è certamente un riconoscimento della superiorità del nostro prodotto.” Con oltre cinquemila aerei ordionati e più di tremila consegnati a circa 200 clienti, gli A318, A319, A320 e A321 sono certamente gli aerei a corridoio singolo più venduti al mondo.

  Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria

BOEING: VIRGIN BLUE ORDINA 6 NUOVI 777-30ER

Tempo di lettura: 2 minuti

Oggi Boeing e Virgin Blue Holdings Ltd., hanno confermato che la compagnia basata a Brisbane ha ordinato sei nuovi Boeing 777-300ER, con una opzione per altri sei velivoli, e che un altro 777-300ER verrà noleggiato. I nuovi aerei serviranno a Virgin Blue per realizzare la sua nuova compagnia di long-haul, che servirà le rotte tra Australia e USA e altro destinazioni. I sei velivoli ordinati hanno un valore di circa 1,5 miliardi di dollari americani, secondo i prezzi di listino. Attualmente Virgin Blue utilizza una flotta “all-Boeing”, composta da 53 737 Next Generation. Inoltre Boeing ha annunciato che Virgin Blue ha esercitato le opzioni per 5 B737-800 che nel sito web Boeing’s Orders and Deliveries erano stati attribuiti a un acquirente anonimo. Questi aerei sono stati valutati 350 milioni di dollari.

Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria