INCONTRO TRA ENAC E EUROFLY SU DISSERVIZI ULTIMI GIORNI

Nel pomeriggio di ieri, presso la Direzione Generale dell’ENAC, si è svolto un incontro con i vertici della compagnia aerea Eurofly per una analisi degli inconvenienti che si sono verificati negli ultimi giorni, coinvolgendo tre aeromobili della compagnia e causando disagi e disservizi a centinaia di passeggeri nelle Maldive e in Kenya. Da una prima verifica condotta dall’autorità per l’aviazione civile, i tre episodi tecnici risultano essere indipendenti l’uno dall’altro e non sono riconducibili a problemi di sistema della compagnia. Gli aeromobili che hanno subito le avarie sono, peraltro, aeromobili nuovi, immatricolati nel 2002 e nel 2003. Le strutture tecniche dell’ENAC, inoltre, hanno accertato che la compagnia rispetta le procedure tecniche e i programmi di manutenzione. L’ENAC informa che, in ogni caso, sono state avviare delle istruttorie ai fini della valutazione del rispetto e della corretta applicazione di quanto previsto dal Regolamento Comunitario 261 del 2004 che stabilisce le regole comuni in materia di informazioni e di assistenza ai passeggeri in caso di ritardo prolungato, cancellazione e mancato imbarco.

L’ENAC ha ulteriormente sensibilizzato la compagnia al puntuale rispetto di tale Regolamento e ha invitato il vettore a richiamare i propri rappresentanti nei Paesi in cui Eurofly effettua collegamenti in modo da evidenziare una volta di più la necessità di applicare correttamente e nell’immediatezza degli eventi quanto previsto sia in termini di assistenza che di informazione agli utenti. Le istruttorie in corso valuteranno le eventuali sanzioni e l’ammontare delle stesse. Si ricorda, infatti, che è l’ENAC l’organismo in Italia responsabile a comminare le sanzioni alle compagnie che non applicano il Regolamento 261/2004.

 

(Comunicato stampa Enac)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 17 Apr 2007 alle 9:27 am.
Categorie: Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus