PRECIPITA ULTRALEGGERO NEI PRESSI DI PIACENZA

Muoiono carbonizzati i due giovani passeggeri di un aereo da turismo precipitato a Isola Serafini, località sul Po ad una quindicina di chilometri da Piacenza. L’ultraleggero Folder era decollato da uno scalo in provincia di Pavia ed era diretto a Reggio Emilia. Quando un guardiacaccia, intorno alle 18, ha notato la colonna di fumo che si alzava da un campo incolto ai margini del Po, il fuoco aveva già divorato completamente la carlinga. Secondo i soccorritori, l’aereo si è schiantato a terra molte ore prima del rinvenimento del relitto.

 

Intorno ai rottami non sono visibili tracce che facciano pensare ad un tentativo di atterraggio; è presumibile che il velivolo sia piombato a terra con il muso senza lasciare al pilota il tempo di lanciare l’sos. Due le indagini aperte: una della procura di Piacenza e una dell’autorità civile al volo. I rottami sono stati sequestrati e saranno trasferiti presto in un hangar a disposizione dei periti che tenteranno di scoprire le cause dell’incidente. Questo pomeriggio nel Piacentino le condizioni meteo erano ottimali per il volo; resta una sola alternativa al guasto meccanico: l’errore umano.

 

(www.repubblica.it)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 21 Apr 2007 alle 9:17 pm.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus