ALITALIA: TUTTE LE CORDATE RESTANO IN GARA

Tutti i tre candidati in corsa per la privatizzazione di Alitalia restano in gara nella fase finale, la due diligence per arrivare a offerte definitive vincolanti. Lo ha deciso il Tesoro dopo aver chiuso l’esame delle offerte preliminari presentate il 16 aprile dall’italiana Ap Holding che controlla AirOne, dai russi di Aeroflot con Unicredit Banca Mobiliare, e dagli americani del fondo Tpg con MatlinPatterson e Mediobanca. Nei prossimi giorni - si legge in una nota - il Ministero invierà ai soggetti ammessi alla fase successiva una lettera di procedura con la quale saranno comunicati contenuto e modalità di presentazione delle offerte vincolanti, comprensive del piano industriale definitivo. Il termine per la presentazione di tali offerte è previsto per la fine del mese di giugno. In tale periodo i soggetti ammessi alla fase delle offerte vincolanti potranno accedere ad ulteriori informazioni e documentazione relative ad Alitalia. Questa fase, la cosiddetta data room, verrà svolta contemporaneamente da tutti i soggetti ammessi, a partire dal 24 maggio 2007.


Se le tre cordate decideranno di fare l’offerta vincolante dovranno richiedere almeno il 39,9% del capitale in mano al Tesoro (in totale il 49,9%) e poi lanciare un’opa sulla parte rimanente di azioni. Gli acquirenti saranno anche chiamati a ritirare i bond emessi da Alitalia.

 

(www.corriere.it)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 15 Mag 2007 alle 8:40 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus