TORINO: L’ASSEMBLEA SAGAT APPROVA IL BILANCIO 2006

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti di SAGAT S.p.A., la società di gestione dell’aeroporto di Torino, riunitasi sotto la presidenza di Maurizio Magnabosco, ha approvato il bilancio di esercizio della Capogruppo e il Consolidato del 2006, varati dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 27 marzo. Il Conto Economico Civilistico ha registrato un utile netto di esercizio di 6.967 migliaia di euro (rispetto a 6.844 migliaia di euro del 2005), un valore della produzione di 55.004 migliaia di euro (rispetto a 45.105 migliaia di euro del 2005) e un MOL di 23.061 migliaia di euro (pari al 42% del fatturato)  in aumento del 23% rispetto a 18.681 migliaia di euro del Bilancio 2005. Infine il risultato operativo è stato di 11.999 migliaia di euro, rispetto a 10.056 migliaia di euro del Bilancio 2005.

 

Il Conto Economico Consolidato è stato chiuso con un fatturato record di 65.479 migliaia di euro, un utile netto di esercizio di 6.909 migliaia di euro, un MOL di 24.197 migliaia di euro e un risultato operativo di 12.578 migliaia di euro. L’esercizio 2006 è stato inoltre caratterizzato da investimenti complessivi per quasi 35 milioni euro: di questi 14.583 migliaia di euro a completamento dell’ambizioso piano triennale di investimenti infrastrutturali del Gruppo (di cui 14.987 migliaia di euro nel 2004 e 52.855 migliaia di euro nel 2005) e le rimanenti 20.179 migliaia di euro a fronte di un’ulteriore accelerazione del progetto network. In particolare, il Gruppo ha proceduto all’acquisizione, tramite la controllata Aeroporti Holding, del 5% del capitale sociale dell’aeroporto “Marconi” di Bologna (SAB) e al successivo incremento della partecipazione sino al 7,2% (grazie all’acquisto della quota azionaria posseduta da IMI Investimenti S.p.A. in SAB stessa) per un controvalore complessivo dell’operazione di oltre 17 milioni di euro. Sempre nell’anno 2006 Aeroporti Holding ha portato la propria quota di partecipazione in ADF (Aeroporto di Firenze) al 31,16% a seguito dell’acquisto dell’1,13% delle azioni possedute dal Comune di Prato e dalla successiva OPA obbligatoria e totalitaria. Il controvalore complessivo dell’operazione è stato pari a 2,9 milioni di euro. L’Assemblea ha approvato la proposta del Consiglio di Amministrazione di distribuire un dividendo di 2,05 euro per ognuna delle 1.970.000 azioni del valore nominale di 5,16 euro cadauna, per un importo complessivo di 4.038 migliaia di euro, con un pay-out del 58% dell’utile netto d’esercizio, in crescita dell’86% rispetto a quanto distribuito il precedente anno.

 

(COMUNICATO STAMPA SAGAT)

 
 

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 15 Mag 2007 alle 10:34 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus