AEROPORTO DI VITERBO: PROJECT WORK DELL’UNIVERSITA’ DELLA TUSCIA SULLE IMPLICAZIONI DELLO SCALO NEL TERRITORIO

La realizzazione, a Viterbo, del terzo scalo aeroportuale del Lazio potrebbe produrre un significativo impatto economico e portare un decisivo contributo allo sviluppo dell’intero territorio della Tuscia. È  proprio questa la tematica di cui si sta occupando il project work che è stato avviato nell’ambito delle attività professionalizzanti del corso di laurea magistrale in Marketing e Qualità della Facoltà di Economia dell’Università della Tuscia, coordinato e diretto dal prof. Alessandro Ruggieri, direttore del Dipartimento di Studi Aziendali, Tecnologici e Quantitativi dell’Università della Tuscia. Il project work si prefigge di analizzare i benefici  diretti ed indiretti per il territorio nel caso di realizzazione dell’infrastruttura aeroportuale. Le implicazioni per il territorio sarebbero straordinare, afferma Giovanni Bartoletti, Presidente del Comitato per l’ Aeroporto Viterbese - basti pensare ai vantaggi immediati della sola realizzazione dello scalo in cui verrebbero investiti oltre 150 milioni di euro, per poi arrivare a regime con un numero di posti di lavoro che, come già avvenuto per altre realtà, sarà proporzionale al numero di passeggeri trasportati ogni anno, per non parlare dell’indotto e dei risvolti per molti comaprti economici primo tra tutti quello turistico.

 

(Comunicato Comitato per l’aeroporto di Viterbo)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 21 Mag 2007 alle 8:40 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus