BOEING: A LE BOURGET IL PUNTO SUL 787

 

 

Proprio qualche settimana prima del suo primo nuovo aereo dopo 13 anni, Boeing sta facendo progressi quotidiani nelle operazioni di assemblaggio del primo 787 Dreamliner nello stabilimento di Everett. Mike Bair, vice president e general manager del programma 787, parlando del programma durante il Paris Air Show a Le Bourget, ha dichiarato che il team che lavora sull’aeroplano sta lavorando duro per preparare la prima uscita.
“E’ un periodo magico per il programma,” ha continuato Bair. “Quando costruisci il primo aereo di una nuova generazione, la pressione è incredibile e le ore sono lunge ma i risultati sono immediatamente visibili  e la sfida tira fuori il meglio dalla nostra gente.”

 

Bair ha inoltre ricordato che il lavoro sugli aeroplani successivi sta andando molto bene.
“E’ facile porre l’attenzione sul primo aeroplano ma è importante ricordare che noi stiamo costruendo centinaia di questi aerei. Ogni aereo è importante quanto il primo e deve essere costruito con lo stesso criterio del primo e in tempo,” ha detto Bair. “Il nostro team internazionale di partner sa bene questo e tutti stanno mirando il loro impegno per permetterci di rispettare le promesse con i nostri clienti.”
Il report ha anche incluso uno sguardo dei piani a lungo termine del programma che includono anche nuovi modelli del 787.
I modelli futuri comprenderanno il 787-3, un modello che sarà ottimizzato per rotte di corto raggio. ANA e Japan Airlines hanno ordinato 43 787-3  per le operazioni interne in Giappone. Le consegne di questo modello inizieranno nel 2010. Alla fine del 2010, la compagnia inizierà le consegne del 787-9, un aereo più lungo che permetterà di caricare più passeggeri per rotte di più lungo raggio. Air New Zealand, Singapore Airlines, Continental, e Qantas al momento sono gli 11 clienti ad aver ordinato i 115 787-9. Infine Boeing sta lavorando con i clienti interessati per definire il 787-10, che sta per essere lanciato.
Bair ha sottolineato che il programma di vendite continua ad andare molto bene e che solo due mesi fa il programma 787 ha festeggiato le 500 unità ordinate. Al momento il programma ha 634 ordini da 45 clienti.
“E’ la più forte conferma possibile che stiamo facendo l’aereo giusto per il mercato nel tempo più giusto. Le compagnie aeree del mondo hanno premiato la performance ambientale, l’appeal per i passeggeri e le nuove tecnologie, fondamentali per il 787, che è la giusta combinazione per volare nel secondo secolo del volo a motore”

 

(Comunicato stampa GRP Boeing Media)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 20 Giu 2007 alle 10:49 am.
Categorie: Industria


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus