RYANAIR RICORRE AL TAR PER TAGLIO VOLI DA CIAMPINO

Tempo di lettura: 1 minuto

Voli ridotti a Ciampino, Ryanair non ci sta. Da novembre – secondo una decisione congiunta del ministero dei Trasporti, Enac ed enti locali – i voli giornalieri sull’aeroporto romano verranno ridotti da 138 a 100. La motivazione: abbassare la congestione dello scalo e la rumorosita’ del vicino abitato. “Abbiamo fatto ricorso al Tar del Lazio – ha detto l’amministratore delegato della compagnia irlandese Michael O’Leary – per fermare questa illegale riduzione della capacita’ a Ciampino”. Sono 350 i milioni di euro investiti da Ryanair a Ciampino. “Con questo provvedimento – spiega O’Leary – si perderebbero 500 posti di lavoro, 500mila passeggeri l’anno e l’economia romana perderebbe 125 milioni di euro”. Le rotte che verrebbero cancellate sarebbero quelle verso Glasgow, Milano, Madrid, Saragozza e Alghero.

 

(Agr)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 8 Ago 2007 alle 6:45 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori




I commenti sono chiusi.