ELICOTTERO SCHIANTATO NEL SALERNITANO: EVITATA UNA STRAGE

 elicottero è caduto nel pomeriggio a Camerota, in provincia di Salerno, sulla spiaggia di Calanca. Apparteneva all’associazione di volontariato Humanitas, con sede a Salerno, ed era impegnato in un servizio antincendio. Le due vittime sono il pilota e il copilota: Gianluigi Schiavone, del quale non si conosce ancora l’età, e Giovanni Baldi, di 41 anni. Schiavone è il figlio del presidente dell’associazione Humanitas, Roberto Schiavone. I due sarebbero morti sul colpo. Tra le cause dell’incidente ci sarebbe anche una forte folata di vento che potrebbe aver contribuito a far perdere il controllo del mezzo.

Testimonianze raccolte presso la struttura turistica “Villa Marina” indicano che l’elicottero in difficoltà avrebbe effettuato una picchiata nell’area della piscina, a quell’ora affollata di bagnanti, poi il pilota sarebbe riuscito a deviare la traiettoria del veivolo, schiantatosi alla fine nel perimetro del villaggio tra la piscina e la spiaggia dove non c’era rischio di coinvolgere altre persone. I turisti hanno assistito prima alla perdita di quota dell’elicottero e poi allo schianto finale. Lo racconta una dipendente. “Abbiamo prima visto questo elicottero che volteggiava su se stesso - dice - poi ha iniziato a perdere quota e a dirigersi verso l’area centrale del nostro villaggio. Poi ha ripreso di nuovo quota per schiantarsi infine su un terreno vicino. Ci hanno detto che sono morti in due, una tragedia”.
L’area dello schianto è transennata per i rilievi. Sul posto è intervenuto un elicottero dei Vigili del Fuoco.

 

(www.repubblica.it)

 

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 10 Ago 2007 alle 10:19 am.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus