BOLOGNA: NOTA DELLA SAB SULLA VICENDA FACCHINAGGIO

Rispetto alla nota vicenda ‘Doro Group’, la società ‘Aeroporto G. Marconi di Bologna’ intende chiarire quanto segue. I punti cardine delle azioni che hanno guidato le società di handling nella sostituzione di Doro Group sono stati oggetto di un percorso preventivamente condiviso con Enac e Sab. Ciò al fine di identificare un fornitore, poi individuato dagli stessi handler nella società Giacchieri, non solo con esperienza di settore, ma anche capace di dare le necessarie garanzie di trasparenza nei rapporti contrattuali. A Sab risulta che, in data 14 settembre, le trattative condotte da Giacchieri con Filt-Cgil e Fit-Cisl hanno portato ad un accordo sindacale i cui contenuti recepiscono in pieno gli elementi di tutela sopra evidenziati. Altre sigle hanno ritenuto di non aderire ad oggi a tale accordo, minacciando azioni che possono pesantemente compromettere la continuità del servizio pubblico. Sab auspica che si implementi l’accordo già raggiunto; nell’eventualità che ciò non accada, nel suo ruolo di coordinatore del sistema aeroportuale, incoraggerà le società di handling e il loro fornitore Giacchieri ad individuare ogni soluzione atta a garantire prioritariamente l’operatività dello scalo, nell’interesse dei propri utenti.

 

(Comunicato stampa Aeroporto di Bologna)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 19 Set 2007 alle 2:22 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus