IN CORSO A MONTREAL I LAVORI DELLA 36A ASSEMBLEA GENERALE DELL’ICAO

Sono in corso in Canada i lavori della 36a Assemblea Generale dell’ICAO, International Civil Aviation Organization, organismo dell’ONU che riunisce le autorità per l’aviazione civile di 190 Paesi membri. L’Assemblea, che si riunisce ogni tre anni e che ha aperto i lavori lo scorso 18 settembre e continuerà fino 28 p.v. sotto la presidenza di Mr. Roberto Kobeh Gonzalez, rappresenta il momento decisionale più importante per i Paesi che vi aderiscono. I lavori in calendario in queste due settimane toccano temi di particolare interesse per il settore dell’aviazione civile, in particolare la sicurezza, intesa sia come safety che come security, e la protezione dell’ambiente.

 

 

La delegazione italiana è guidata da Silvano Manera, Direttore Generale dell’ENAC, che è intervenuto, nella giornata di ieri, sull’ambiente rappresentando la posizione dell’Italia. Infatti, nell’ambito di una discussione che vede posizioni diverse tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti in materia di tutela dell’ambiente, il Com.te Manera ha evidenziato come sia necessario un intervento risolutivo delle controversie da parte dello stesso ICAO che dovrebbe in tal modo fornire indicazioni univoche a cui tutti i Paesi membri dovranno attenersi. In tal modo l’organismo dell’ONU verrebbe anche a riaffermare il proprio ruolo di indirizzo e comando su tutte le materie in ambito di aviazione civile.
I lavori, oltre che nella sessione plenaria, si svolgono nel Comitato Esecutivo e nelle Commissioni tematiche a cui partecipano esperti della specifica materia. A tale proposito si evidenzia che la presidenza della Commissione Amministrativa è stata affidata a Emilia Chiavarelli, Direttore Centrale Regolazione Economica dell’ENAC.
Tra i temi in discussione in queste due settimane, ve ne sono molti che sono già stati oggetto di analisi e di interventi da parte dell’ENAC in ambito nazionale ed altri tuttora al centro di confronto anche nel nostro Paese. Tra questi si ricordano la certificazione delle società di assistenza a terra (handler) su cui l’ENAC ha emesso un regolamento; la certificazione degli aeroporti in base all’Annesso 14 dell’ICAO, certificazione che in Italia è già stata espletata per tutti gli aeroporti principali; il sistema di sicurezza negli aeroporti; la non punibilità a seguito di segnalazioni di eventi ed inconvenienti aeronautici, l’operatività di aeromobili provenienti da Paesi extra comunitari; la necessità di condividere le informazioni in tema di safety, e così via. Oltre alla discussione dei temi in agenda, l’Assemblea rappresenta anche l’occasione per tracciare un’analisi delle attività che si sono svolte dalla precedente assemblea ed approvare il programma ed il budget dell’Organizzazione per il triennio successivo.

 

(COMUNICATO STAMPA ENAC)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 22 Set 2007 alle 1:24 am.
Categorie: Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus