AIR FRANCE: 5 GIORNI DI SCIOPERO COSTANO DI 60 MILIONI ALLA COMPAGNIA

Air France valuta in 60 milioni di euro l’impatto dei cinque giorni di sciopero del suo personale navigante sul suo utile operativo. Lo ha indicato la compagnia francese precisando che questa cifra, che e’ solo una prima stima, si scompone da 80 milioni di perdita di entrate e da 20 milioni di riduzione delle spese in parte generati dal risparmio di carburante. Direzione e sindacati delle hostess e steward si sono intanto accordati oggi su un serrato calendario di incontri per arrivare a un’intesa sui salari e condizioni di lavoro prima delle vacanze di Natale. Le riunioni previste dal 7 al 20 dicembre sono 19. Alcuni sindacati hanno gia’ minacciato un nuovo sciopero durante le vacanze di fine anno nel caso le trattative non dovessero concludersi con un accordo che tiene conto delle loro rivendicazioni. Dopo 5 giorni di gravi perturbazioni, il traffico e’ ripreso quasi normalmente negli aeroporti parigini di Roissy e Orly che hanno oggi ritrovato la calma, senza piu’ lunghe file ai banchi della compagnia francese. Allo sciopero, il piu’ duro da anni, hanno partecipato ogni giorno dal 60 all’80% del personale navigante, portando cosi’ all’annullamento di circa un terzo dei voli della compagnia.

 

(ANSA)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 30 Ott 2007 alle 7:00 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus