ENAC: GRUPPO DI LAVORO PER COMPARAZIONE NORMATIVA SUI TEMPI DI VOLO E NORMATIVA COMUNIATRIA

In previsione dell’entrata in vigore, il 16 luglio 2008, del Regolamento Comunitario n. 1899/2006 del 12 dicembre 2006 concernente “l’armonizzazione di regole tecniche e di procedure amministrative nel settore dell’aviazione civile (UE-OPS)” per la parte inerente i limiti dei tempi di volo e di servizio e periodi di riposo per i membri dell’equipaggio, la Direzione Generale dell’ENAC informa di aver istituito un gruppo di lavoro con il compito di elaborare, entro il 30 novembre 2007, un documento che evidenzi le differenze tra l’attuale Regolamento sui limiti dei tempi di volo e di servizio e requisiti di riposo per il personale navigante (ENAC-FTL) ed il Regolamento comunitario sopra citato che sarà in vigore, appunto, dall’anno prossimo.

Il documento del gruppo di lavoro ha lo scopo di individuare quali siano le disposizioni nazionali che dovranno essere aggiornate entro il 16 luglio 2008, così come previsto dal Regolamento europeo, nonché di consentire a tutti gli operatori interessati di programmare ed attuare con sufficiente anticipo le azioni di propria competenza. L’obiettivo del Regolamento è quello di predisporre criteri armonizzati di sicurezza ad alto livello, anche in materia di limiti dei tempi di volo e di servizio e periodi di riposo. Tutti gli Stati membri, pertanto, devono adeguare le proprie disposizioni nazionali ai requisiti fissati nell’allegato III, capo Q del Regolamento.
Eventuali aspetti della norma che il Regolamento consente di rinviare a specifiche disposizioni da parte dei singoli Stati membri, saranno opportunamente valutati dall’ENAC sentendo le parti interessate.
Si evidenzia che fino all’entrata in vigore del Regolamento 1899/2006 continuano a valere le disposizioni normative nazionali vigenti, ovvero il Regolamento ENAC-FTL sui limiti dei tempi di volo e di servizio e requisiti di riposo per il personale navigante e la relativa Circolare OPV-20.
Si precisa che la Circolare OPV-20, pur in vigore, è oggetto di un processo di affinamento teso a meglio chiarire eventuali dubbi interpretativi presenti.
 

(COMUNICATO STAMPA ENAC)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 1 Nov 2007 alle 12:09 am.
Categorie: Enti e Istituzioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus