TREVISO: SALE IL BILANCIO DELLE VITTIME INCIDENTE, 6 MORTI

Sono sei i militari morti nello schianto di un elicottero Usa nel Trevigiano, cinque i feriti di cui uno ancora gravissimo ricoverato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove e’ stato sottoposto a un complicato intervento chirurgico addominale, un altro e’ invece praticamente illeso, ancora sotto choc per l’accaduto. Un bilancio da azione di guerra quello dell’incidente aereo che si e’ consumato ieri lungo il greto del fiume Piave nella zona di Santa Lucia, vicino a Conegliano (Treviso). Un elicottero militare Usa UH 60, il celebre Blackhawk che si vede in tutti i film di guerra, stava eseguendo un volo di addestramento dopo essere partito dalla base militare di Aviano (Pordenone). Il programma di volo prevedeva un giro sulla zona e poi il rientro alla base nel pomeriggio. A bordo c’erano 11 militari, tutti statunitensi, tra cui una donna. Per cause ancora non chiare, dopo un’ora circa di addestramento, il velivolo si e’ avvitato su se stesso, un motore ha toccato terra in un maldestro tentativo di virata per riprendere quota. E’ stato il disastro: il Blackhawk si e’ schiantato al suolo lungo il greto sassoso del fiume Piave a poche centinaia di metri dall’autostrada A27. Quattro i morti accertati nell’impatto, uno e’ deceduto dopo qualche ora all’ospedale di Padova, il sesto nella tarda serata a Treviso. La procura di Treviso ha aperto un’inchiesta sull’accaduto, ma le autorita’ statunitensi hanno gia’ annunciato di voler condurre in proprio le indagini visto che si tratta di uomini e mezzi tutti degli Stati Uniti.

 

(AGI)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 9 Nov 2007 alle 10:52 am.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus