PRECIPITA ELICOTTERO ALL’ISOLA DEL GIGLIO, SALVI GLI OCCUPANTI

Un elicottero “Pegaso” del 118 è caduto in mare a 500 metri circa dalle coste dell’Isola del Giglio. A bordo c’erano quattro persone che sono state salvate. L’allarme al comando dei vigili del fuoco è giunto intorno alle 21. Il velivolo è precipitato nei pressi di una spiaggia denominata “Arenella”. L’elicottero era partito da Grosseto intorno alle 20 ed era diretto sull’isola per prelevare una persona da trasportare all’ospedale Misericordia, nel capoluogo maremmano. A bordo del velivolo c’erano il pilota, il co-pilota, una dottoressa e un infermiere. A causa di un guasto tecnico, il pilota ha tentato un ammaraggio di fortuna tra le località Punta Lazzaretto e Punta Arenella. Sul posto è intervenuta una motovedetta dei carabinieri che ha tratto in salvo i quattro. I militari sono stati avvertiti attraverso il 112 dallo stesso 118 dell’isola. Le quattro persone salvate stanno bene e sono state trasportate in ospedale per accertamenti. L’elicottero è sprofondato e si trova a circa 50 metri di profondità sul fondo del mare.

Dopo essere stati controllati presso il centro medico dell’isola, i quattro membri dell’equipaggio sono stati imbarcati su una nave per tornare a Grosseto. «Stanno bene e sono solo un po’ infreddoliti e impauriti» hanno detto dalla centrale del 118 di Grosseto. Con loro ha viaggiato anche il paziente che doveva essere prelevato sull’Isola del Giglio. Il suo medico personale ha dato parere positivo per fargli affrontare il trasferimento non più in elicottero, ma in nave. Il paziente è stato assistito durante il viaggio da un altro medico dell’isola.

 

 

(www.ilmessaggero.it)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 25 Nov 2007 alle 10:48 pm.
Categorie: Incidenti/Inconvenienti


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus