BOLOGNA: PRECISAZIONI SU OPERAZIONE CLEAN AIRPORT

Relativamente alla operazione “Clean Airport” dei Carabinieri del Noe in diversi aeroporti italiani, la società “Aeroporto G. Marconi di Bologna” rende noto di non essere in alcun modo coinvolta, né direttamente, né indirettamente, nella denuncia di presunte irregolarità nello smaltimento e deposito di rifiuti, che invece ha riguardato una società che fornisce il catering a diverse compagnie aeree operanti nello scalo. I Carabinieri del Noe, infatti, hanno riscontrato la piena regolarità delle attività di gestione e smaltimento dei rifiuti di competenza del gestore. La società “Aeroporto G. Marconi di Bologna” precisa inoltre che, come dettato dall’art. 4 del Decreto del Ministero della Sanità del 22 maggio 2001 sulla gestione e distruzione dei rifiuti alimentari prodotti a bordo degli aerei, la vigilanza relativa alle attività di sbarco e raggruppamento dei carrelli o contenitori e di gestione dei rifiuti all’interno del sedime aeroportuale non è di competenza del gestore.

 

(Comunicato Aeroporto di Bologna)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 7 Dic 2007 alle 8:11 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Cronaca


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus