UNIONE PILOTI: APPOGGIO A CHI PORTERA’ RILANCIO

Unione Piloti auspica che “la crisi di Alitalia, dopo mesi di incomprensibili teatrini e di dannosi tatticismi, sia finalmente giunta a sciogliere il nodo cruciale.”
“Le offerte non vincolanti giunte sul tavolo del Presidente Maurizio Prato sono un fatto positivo che non ci fanno però dimenticare gli errori che hanno portato Alitalia a versare nelle attuali condizioni.” Si legge in un comunicato della sigla sindacale diffuso nel pomeriggio odierno. “Unione Piloti non può esimersi dal ricordare come sin dal 2002, noi per primi (vedi il nostro studio “La crisi di Alitalia è strutturale” che si è guadagnato la pubblicazione sul Sole 24ore), avessimo chiaramente denunciato la pericolosità della deriva gestionale e le fallimentari scelte strategiche del Vettore di Bandiera pilotato prima dalla dirigenza Mengozzi poi da quella Cimoli.”

“E’ ora più che mai necessario aprire una nuova fase della vita di Alitalia che porti fuori dal pantano  la più importante Azienda di trasporto aereo del Paese,” continua la nota, ”e ciò può accadere soltanto attraverso un serio e credibile Piano Industriale, fondato su politiche commerciali aggressive, investimenti in flotta , valorizzazione del brand e rivisitazione delle strutture aziendali in un’ottica di rinnovamento e cambiamento. Non ci faremo condizionare né da scenari apocalittici né da mirabolanti promesse o da roboanti proclami, Unione Piloti ritiene fondamentale ed urgente l’avvio di un confronto sui contenuti delle offerte che nei prossimi giorni i Competitors  interessati ad Alitalia dovranno necessariamente rendere noti.
Questo sarà per noi il discriminante dal quale dipenderà l’impegno ed il sostegno dei Piloti o la nostra più netta e decisa opposizione.”
Unione Piloti ribadisce la propria disponibilità ad appoggiare Piani di rilancio e di sviluppo che restituiscano ad Alitalia il ruolo che le spetta nel Trasporto Aereo europeo e mondiale, obiettivo prioritario per raggiungere il quale non sarebbero comprensibili e pertanto impossibili da gestire, logiche di ridimensionamento e di tagli indiscriminati.
“Ripetiamo: non ci sono Piloti in esubero.” Si legge sul comunicato. “Siamo infine certi che il Governo Italiano, nonostante mesi di latitanza nel confronto con le rappresentanze dei dipendenti, sappia far comprendere a tutti gli attori in causa il valore aggiunto che potrebbe scaturire da una positiva risoluzione della crisi della Compagnia con benefici effetti per l’Italia.
A tal proposito, siamo certi che l’Antitrust non darà  ascolto ai tentativi di condizionamento che qualche vettore europeo sta tentando, con il solo scopo di mantenere i propri vantaggi ed infliggere, se possibile, il colpo finale e mortale per Alitalia.”

 

(Comunicato Unione Piloti)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 7 Dic 2007 alle 8:03 pm.
Categorie: Scioperi e Sindacale


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus