ALPI EAGLES: “PRETENDIAMO IL GIUSTO”

AlpiEagles il 7/12/07 ha presentato tramite il Prof. Pizzigati nel corso della riunione tenutasi in Regione Veneto, presieduta dall’Ass. Fabio Gava alla presenza della dott. ssa Scarpa (SAVE) e del Presidente Paolo Sinigaglia, la disponibilità di versare in via volontaria 1.222.000 € manifestando la volontà di rimettere al giudizio di un arbitrato la decisione sulla legittimità del credito preteso da SAVE per un totale di 4.300.000 € circa e il riconoscimento di pretese AlpiEagles nei confronti di SAVE per l’illegittimità dell’applicazione di oneri, diritti, trattamenti discriminatori per svariati milioni di €.
“Tale proposta che è stata formalizzata a SAVE il 10/10/07,” si legge in una nota della compagnia, ”non è stata sottoposta all’esame del C.D.A di SAVE.”

 

La compagnia accusa SAVE di voler proporre “un ammontare a saldo e stralcio incongruo,” temendo di fatto un esito sfavorevole dell’arbitrato, soprattutto in funzione delle linee guida ENAC del 23/10/07. “Noi pretendiamo il giusto!” Conclude la nota, “riteniamo che a tempi stretti ENAC provvederà ad un dovuto controllo sulla corretta applicazione di tasse e oneri da parte di SAVE nei confronti dei vettori.” 

 

Comunicato stampa Alpi Eagles
 

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 11 Dic 2007 alle 8:56 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus