ALITALIA: FIT CISL, INSOSTENIBILE POLITICA DEL RINVIO

Non usa mezze misure la FIT CISL nel descrivere la situazione odierna nella vicenda ddella privatizzazione di Alitalia. “La decisione del Governo e del Consiglio d’Amministrazione di Alitalia di rinviare ulteriormente la scelta del partner per la compagnia è l’ennesimo fallimento del Governo.” E’ questa la riflessione a caldo del Segretario Generale della Fit Cisl Claudio Claudiani in merito al rinvio del Consiglio d’Amministrazione di Alitalia.
“La situazione di stallo,” prosegue Claudio Claudiani, “si protrae ormai da oltre un anno nel più totale silenzio e in una conseguente mancanza di trasparenza.”

“Siamo fermamente contrari,” ribadisce Claudiani, “alla patologia del rinvio che appare l’unica opzione che il Governo riesce ad esprimere. Probabilmente le prese di posizione favorevoli all’unico piano di rilancio dell’Alitalia che si conosce, quello messo a punto da AP Holding debbono aver mutato orientamenti già prestabiliti e coperti da un preoccupante silenzio. Verrebbe da pensare che ci potrebbe essere qualcosa di occulto per non esprimersi con chiarezza di fronte al Paese, tenendo le decisioni in una cerchia ristrettissima.”
“Il Governo faccia, finalmente chiarezza;” conclude il Segretario Generale della Fit Cisl, “convochi i sindacati che debbono essere coinvolti direttamente nella fase conclusiva. Il valore dell’Alitalia per il trasporto aereo, l’economia italiana e soprattutto per i lavoratori non deve essere svenduto né barattato.”

 

 

(Comunicato FIT CISL)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 13 Dic 2007 alle 6:56 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Scioperi e Sindacale


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus