UNIONE PILOTI: IL TEMPO DI GIOCARE SU ALITALIA E’ FINITO DA MOLTO

In una nota diffusa nel pomeriggio di oggi Unione Piloti annuncia la partecipazione all’incontro indetto da Maurizio Prato, “perché è necessario esprimere e sostenere le ragioni dei Piloti, così come determinate dall’Assemblea Generale di Unione Piloti tenutasi mercoledì scorso.” Si legge nella nota. “In particolare  alcuni dati emersi durante questa privatizzazione dimostrano ciò che Unione Piloti afferma da anni e cioè che Alitalia paga per l’acquisto di alcuni servizi necessari ad una Aviolinea (handling, alberghi, catering e forniture varie) prezzi ben superiori alla migliore concorrenza; sia essa Italiana che straniera.”

 
“Pertanto sono i prossimi manager di Alitalia, quali che siano, che questa volta debbono fare bene il loro lavoro,” sottolinea UP, “agendo in direzione di ridurre i prezzi degli acquisti e gli sprechi. E’ evidente e quanto mai chiaro che dai risparmi prodotti può venir fuori ancor più del danaro che serve per il rilancio di Alitalia.”
“I Piloti hanno già dato troppo e per troppo tempo,” continua il comunicato, “rifiuteremo ogni e qualsiasi tentativo di far ricadere altri sacrifici su di noi. Fermo restando quanto detto, chiederemo di conoscere quei dati essenziali che impattano direttamente sul numero dei Piloti necessari e quindi sulle loro carriere; di quanti aeromobili  sarà composta la flotta Alitalia; quante ore di volo si effettueranno;quale sarà il numero delle tratte che si voleranno.”
“Il tempo di giocare su Alitalia è finito: da molto.” Conclude UP.

 

 

(Comunicato stampa Unione Piloti)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 21 Dic 2007 alle 6:29 pm.
Categorie: Scioperi e Sindacale


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus