SEAP: CONSUNTIVO TRAFFICO 2007 AEROPORTI BARI E BRINDISI

Aumenti generalizzati e con percentuali molto significative per tutte le componenti del traffico. Un fattore che ha accumunato nel 2007 gli aeroporti di Bari e Brindisi che, non a caso, hanno chiuso registrando, entrambi, il record di traffico: 2.365.699 passeggeri su Bari e 930.125 passeggeri per Brindisi. Complessivamente nell’anno appena concluso sui due principali – per volumi di traffico – aeroporti pugliesi i passeggeri – arrivi e partenze – sono stati 3.295.824, il 19,1% in più rispetto ai 2.768.500 del 2006.

Nel 2007 il totale su Bari, sempre tra arrivi e partenze, è stato di 2.365.699 passeggeri (1.178.393 in arrivo e 1.187.306 in partenza), con una crescita del 21,2% rispetto all’anno precedente che aveva registrato un totale di 1.951.868 passeggeri. Di questi, i passeggeri di linea nazionali sono stati 1.776.125, il 20,1% in più rispetto a 1.477.643 del 2006: Più accentuata la crescita dei passeggeri di linea internazionale, passati dai 333.841 del 2006 ai 414.952 dell’anno scorso, con un incremento pari al 24,2%. Più o meno eguale l’incremento del traffico cherter: 152.093 i passeggeri al 31 dicembre scorso contro i 123.105 del 2006, con un incremento del 23,5%. Tutte le diverse componenti del traffico sin qui esaminate evidenziano, quindi, un sensibile miglioramento rispetto al dato già lusinghiero dello scorso anno. In crescita anche il dato riferito ai passeggeri che hanno utilizzato collegamenti operati da vettori low cost. Nello scorso anno il numero degli utenti di questo importante target di mercato - che ha interessato il 26,3% del totale passeggeri del 2007 – si è attestato a quota 620.905, con un incremento del 25,7% rispetto ai 493.867 passeggeri “low cost” del 2006. Ottimo anche il dato riferito al movimento aeromobili: nel 2007 i movimenti sono passati dai 27.294 del 2006 ai 31.350 (+14,8%) del 2007. Di questi 25.514 sono stati i movimenti di linea (20.989 nazionali e 4.525 internazionali) e 2.414 (+7,6%) quelli charter. Anche per l’aeroporto di Brindisi gli indicatori riportano per il 2007 un sensibile miglioramento rispetto al risultato dell’anno precedente: 930.125 passeggeri – tra arrivi e partenze – contro gli 816.632 del 2006, con un incremento del 13,9%. Analogamente a quanto avvenuto per Bari, al conseguimento di questo risultato sull’aeroporto di Brindisi ha contribuito, in maniera consistente, il dato riferito ai passeggeri di linea nazionali passati dai 709.442 del 2006 agli 828.571 di quest’anno, con un incremento del 16,7%. Meno accentuata la percentuale di crescita dei passeggeri di linea internazionali, passati dai 58.804 del 2006 ai 60.242 dell’anno scorso, con un incremento del 2,4%. In flessione, invece, i passeggeri charter: erano stati 35.428 due anni fa, sono stati 29.378 (-17%) al 31 dicembre 2007. Per quanto riguarda, poi, l’ulteriore ripartizione tra voli operati da traditional carrier e vettori low cost i passeggeri di questi ultimi sono passati dai 245.850 del 2006 ai 307.233 (+ 24,9%) del 2007. In crescita, infine, il movimento aeromobili passato attestatosi a quota 11.170 (+4,4%).

(POSITIVE CLIMB)

Articolo scritto da Carlo Dedoni il 18 Gen 2008 alle 12:13 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus