SEMPRE PIU’ VICINO L’ADDESTRAMENTO CONGIUNTO DEI PILOTI ITALIANI E GRECI

Scambio di istruttori dal luglio 2008 e di allievi dal primo semestre 2009: sono queste le date di riferimento per attuare la collaborazione tra l’Aeronautica Militare e la Elliniki Polemiki Aeroporia in campo addestrativo allo studio da tempo . Un accordo che rende sempre più prossima l’internazionalizzazione della scuola di volo di Lecce, che l’Aeronautica Militare ha già reso disponibile per il programma Fighter Wings Course di Singapore e - di recente - proposto anche per la formazione dei piloti austriaci. Sullo sfondo il programma M-346, per il quale Alenia Aermacchi ha raggiunto da tempo un accordo con l’industria greca in vista della sostituzione dei vecchi addestratori T-2 Buckeye (in basso).


Per quanto riguarda il versante italo-greco, sin da questa estate alcuni istruttori italiani saranno assegnati al 120° Ptera di Kalamata per la seconda fase addestrativa (basica), che l’EPA svolge sul Beechcraft T-6A Texan II, versione americana del Pilatus PC-9 (in alto, vicino al titolo); i colleghi greci saranno invece inseriti nel 61° Stormo di Lecce per la quarta fase (avanzato-pre operativo). Nel primo semestre 2009 seguirà lo scambio di allievi presso le stesse scuole.
La bozza di accordo tecnico è stata finalizzata il 7-8 febbraio in un incontro presso il 3° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica tra una delegazione italiana guidata dal col. Antonio Picariello e quella greca guidata Konstantinos Doukidis dell’Air Education Training Command. I lavori sono stati aperti dal gen. d.a. Paolo Magro, capo del 3° Reparto, e dal col. Paolo Puri, capo dell’Ufficio Relazioni Internazionali del reparto.

(G. Alegi, dedalonews.it)

Articolo scritto da mcgyver79 il 18 Feb 2008 alle 2:21 pm.
Categorie: Cronaca


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus