L’UE VAGLIA L’OPEN SKY CON CINA E INDIA

L’Unione europea sta attualmente vagliando l’ipotesi di stringere accordi di Open Sky con l’Asia, ora ancora in fase di colloqui preliminari con Cina e India, ricalcando il modello degli Stati Uniti, al fine di incrementare i voli verso la regione.

L’ultimo accordo di Open Sky in ordine cronologico è stato firmato pochi giorni fa tra Usa e Australia, e il fatto ha creato non poche polemiche visto il precedente monopolio di Qantas e United Airlines sulle rotte intercontinentali tra i due Paesi.

“L’intesa -ha commentato il ministro dei trasporti australiano, Anthony Albanese- cancella le restrizioni sinora esistenti e apre la concorrenza, a vantaggio dei passeggeri e del turismo d’affari”.

Grazie al nuovo patto, anche il vettore australiano Virgin Blue entrerà sulle rotte verso gli Stati Uniti entro la fine dell’anno. Qantas ha subito potenziato i propri operativi sugli Usa ed ha annunciato tre frequenze aggiuntive da fine marzo. United, unico concorrente di Qantas nei servizi non-stop per l’Australia, opera attualmente 14 voli a settimana.

(Avionews)

Articolo scritto da mcgyver79 il 19 Feb 2008 alle 2:28 pm.
Categorie: Cronaca - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus