MERIDIANA-EUROFLY: MATRIMONIO COMMERCIALE

Meridiana ed Eurofly presentano il proprio operativo estivo e stringono ulteriormente la propria collaborazione commerciale, resa ancora più consistente dalla partecipazione del 29,95% di Meridiana nel portafoglio azionario di Eurofly. Una vera e propria integrazione dell’ offerta dei due vettori che per caratteristiche e mercati sono perfettamente complementari. A partire dal 31 marzo, con l’ inizio della stagione summer della IATA, i due vettori faranno convergere i propri siti web. Una nuova interfaccia con gli utenti che è la chiave di volta di una collaborazione commerciale che si fonda, come spiega Giuseppe Russo direttore commerciale di Eurofly, «su una comune strategia commerciale, di prezzo e di comunicazione, su voli in code share e sul riposizionamento di Eurofly sul segmento linea». Così, la tradizionale vocazione intercontinentale di Eurofly, il network nazionale di Meridiana e la comune esperienza nel medio raggio daranno vita ad un’offerta panoramica, ricca di novità e di ampliamenti delle precedenti destinazioni, accomunati dall’ unione dei due marchi che il network manager di Meridiana Marco Marzioli definisce «un matrimonio».
A caratterizzare l’offerta comune, una strategia di prezzi invitanti e, come detto, l’integrata piattaforma internet che beneficia del grande successo dell’ indirizzo Meridiana, sul quale confluirà quello Eurofly. Il portale Meridiana, con oltre un milione di visitatori al mese, si è aggiudicato nel 2007 il secondo posto in Italia in termini di accessi, dopo quello Alitalia e prima di Ryanair , tra i siti delle compagnie aeree. E tra passeggeri che comprano in proprio il biglietto ed operatori di viaggio ed aziende che usano le apposite piattaforme loro dedicate, Meridiana vede scorrere in rete circa la metà delle proprie vendite complessive. Una funzione cruciale del web che non potrà che aumentare dalla confluenza di Eurofly.
Passando alle novità dell’ orario estivo dei due vettori, Eurofly amplia la propria offerta intercontinentale con un nuovo collegamento il sabato tra Milano Malpensa e le Seychelles e con un Bari- New York, via Bologna il venerdì. Quest’ ultimo volo si affianca alla riproposizione di Pescara e Lamezia già collegate alla Grande Mela via Bologna la scorsa stagione estiva e al ritorno dei voli da Napoli e Palermo per New York che vanno ad affiancarsi al Roma-New York operativo tutto l’anno. Sul medio raggio Eurofly lancia il Bologna-Mosca che si affiancherà al ritorno del Napoli-Mosca. Resta un tratto caratteristico dell’ offerta Eurofly la destinazione egiziana di Sharm El Sheik, raggiunta da ben 11 aeroporti italiani.
Nell’ ottica dell’ ampliamento congiunto delle destinazioni Meridiana volerà da Firenze a Berlino il martedì, il venerdì e la domenica, affiancando il volo ai già proposti collegamenti tra il capoluogo toscano e le principali capitali europee. «Centrale nelle destinazioni di Meridiana l’ aeroporto “Charles De Galulle” di Parigi, -aggiunge Marzioli- quest’estate collegato con due voli giornalieri da Milano Linate, uno da Napoli, sei settimanali da Cagliari, cinque settimanali da Palermo e Catania e due settimanali da Olbia».
Per quanto riguarda l’offerta nazionale Eurofly inizia ad operare voli domestici tra Milano-Malpensa ed Olbia il lunedì, il giovedì ed il venerdì ed un collegamento il mercoledì tra Bergamo ed Olbia.
Per Meridiana, molto attiva in Campania e Sicilia, ovviamente, è sempre centrale la Sardegna, con Olbia e Cagliari sui cui aeroporti il vettore rappresenta rispettivamente il 53 ed il 50 per cento del traffico complessivo. Novità di quest’ anno il Cagliari-Venezia, operativo dal 31 marzo e da giugno i collegamenti tra Olbia e Trieste, Napoli e Venezia. «Tra l’altro - aggiunge Marzioli - Cagliari diventa per noi una base sempre più importante. Stiamo puntando ad un nostro hangar che ci permetta di fare manutenzione pesante anche su questo scalo». E nelle sinergie tra Eurofly e Meridiana, anche l’ utilizzo da parte del primo vettore dei servizi manutentivi offerti da Meridiana. Una collaborazione che anche su questo punto mira a fare economie di scala. La manutenzione è anche oggetto di reciproco scambio tra Meridiana ed Iberia e la compagnia spagnola ha con il vettore italiano un accordo di code share da marzo per i voli Meridiana per Cagliari, Catania ed Olbia, in coincidenza con i voli Iberia per Bologna e Fiumicino. Code share anche tra Meridiana e la svizzera Flybaboo che dal 31 marzo collaboreranno sui voli da Ginevra per Roma, Firenze , Napoli e Venezia e sui voli da Roma per Cagliari ed Olbia. A Completare il panorama dei code share, Meridiana collabora con British Airwais sui voli da Linate a Londra, consentendo ai passeggeri di usufruire di tutti i voli intercontinentali operati dal vettore inglese da Heathrow, e con Alitalia fino a marzo 2009 sulla tratta Cagliari-Fiumicino.
E sulle possibilità di sviluppo dei due vettori, inevitabilmente, si finisce per parlare degli spazi lasciati da Alitalia e di Malpensa, scalo sul quale Eurofly è intenzionata ed espandersi. «Vogliamo capire se esistono i presupposti per incrementare la nostra attività, ma sarebbe comunque una presenza fuori da una logica di hub. Ci manca il DNA per poterlo fare. - precisa Russo - Noi abbiamo già un base su Malpensa con due aerei per il lungo raggio e tre per il medio raggio. Detto questo siamo pronti a capire se esistono delle aree per presidiare Malpensa ulteriormente, non escludiamo niente, così come vorremmo cercare nuovi spazi su Linate che però è saturo. Di fatto facciamo ciò che è tecnicamente possibile fare».

Articolo scritto da mcgyver79 il 20 Feb 2008 alle 11:28 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus