ANPAC: SU ALITALIA NO SOLUZIONI AD OGNI COSTO

anpac

Una nota dell’ANPAC esprime le considerazioni del Consiglio Generale in merito al Piano Industriale 2008-2010 e le risultanze dell’incontro nella serata del 18 fra «Air France-Klm, Alitalia e le nove sigle sindacali dell’azienda».
«Il più alto organo politico dell’associazione si è espresso in modo inequivocabile confermando la posizione negativa già espressa dalla presidenza. Si è ritenuto inaccettabile rinunciare a tutta l’attività Cargo nel vicinissimo 2010 e si è sottolineata l’assoluta indisponibilità a gestire un così alto numero di esuberi. Il giudizio si è poi ulteriormente inasprito alla luce delle dichiarazioni di Spinetta nella conferenza stampa di oggi in merito all’uscita dei primi due MD11 Cargo già dal primo anno di Piano.


Il Consiglio Generale di Anpac ha anche considerato l’eventualità del commissariamento ritenendola certo non auspicabile ma purtroppo inevitabile qualora la proposta di Alitalia-Air France-KLM non contenga ampi margini di modifica». ANPAC, prosegue il comunicato «conferma quindi che i piloti non accetteranno soluzioni ad ogni costo o che snaturino la vocazione di Alitalia quale Compagnia di Bandiera del paese». « Il Consiglio Generale di Anpac, alla luce delle pesanti e negative modifiche operate all’ultimo minuto sui contenuti del Piano, nutre fortissimi dubbi che il Piano stesso, oltre che essere tagliato sulle specifiche esigenze di Air France-KLM, sia stato appesantito strumentalmente dallo stesso management di Alitalia.
Nel corso della riunione, per voce dello stesso Spinetta, è infatti emerso che la chiusura della linea su Dakar, che Air France opera quotidianamente con altissimi coefficienti di riempimento, nasce da una specifica scelta di Alitalia e non di AF-KLM. I piloti di Alitalia hanno manifestato inoltre serie perplessità sull’operato del CdA di Alitalia che, avallando la proposta estremamente restrittiva di Air France-Klm, mette di fatto a grave rischio il risanamento dell’azienda». «I piloti di Anpac - si conclude il documento - scusandosi sin d’ora con i passeggeri per i fortissimi disagi che potrebbero generarsi dalla probabile apertura di una dura fase conflittuale, ritengono estremamente doloroso rinunciare per ora all’europa ma riterranno interamente responsabile di questa eventualità il management aziendale che, nella gestione della trattativa, non ha saputo conservare in modo adeguato la necessaria integrità della Compagnia di Bandiera».

(P. Varriale, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito ANPAC 

Articolo scritto da mcgyver79 il 20 Mar 2008 alle 11:12 am.
Categorie: Scioperi e Sindacale - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus