Archivio del Apr 2008

ALITALIA: BRUXELLES RIBADISCE IL NO AGLI AIUTI DI STATO

Tempo di lettura: 1 minuto

azNo alla concessione di nuovi aiuti di Stato ad Alitalia, ”indipendentemente dalla forma che essi potrebbero assumere”. E’ chiara la posizione della Commissione europea in merito, espressa da Benoit Le Bret, capo di gabinetto del commissario Ue ai Trasporti Jacques Barrot. Le Bret ha sottolineato che ”se in un modo o in un altro ci fosse l’intenzione di far arrivare aiuti di Stato ad Alitalia, essi sarebbero ritenuti illegali e incompatibili” con le norme europee. L’alto funzionario ha inoltre ricordato che le compagnie aeree possono ricevere una sola volta gli aiuti di Stato, e Alitalia “fino al 2011 non potra’ riceverne altri, quale che sia la forma dell’intervento pubblico”. Di Alitalia ha parlato anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a Graz per un vertice con otto capi di Stato. “La questione e’ di competenza esclusiva del governo, sentito il parlamento – ha spiegato Napolitano – restiamo in attesa delle decisioni dell’Europa sul prestito ponte”.

(Agr)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca, Enti e Istituzioni - Tags: , ,

VOLI USA, PIU’ INTELLIGENTE IL DATABASE DEGLI ESCLUSI

Tempo di lettura: 1 minuto

controlliGli omonimi degli ospiti indesiderati negli Stati Uniti, i famigerati nomi presenti nella mastodontica e discussa “terror watch list” dell’FBI che viene consultata agli aeroporti per ogni passeggero che voglia imbarcarsi sui voli da e per il paese, non dovranno più attendere mesi per vedersi ripristinato il diritto a viaggiare da parte della Transportation Security Administration. Gli screeners hanno ora la possibilità di controllare la data di nascita del malcapitato per risparmiargli i grattacapi che gli derivano dall’avere il nome identico a qualcuno che appare nella watch list.

Vi era incappato anche il senatore Ted Kennedy, ultimo esponente della storica stirpe di politici e presidenti americani, costretto a non poter viaggiare in aereo nel 2004 poiché il suo nome era presente nella suddetta lista. Da oggi non è più dunque necessario passare per le forche caudine delle autorizzazioni e dei controlli da parte della TSA prima di risolvere il qui pro quo.

“Le linee aeree danno ora la opportunità ai passeggeri di fornire la propria data di nascita per aiutarci a verificare l’effettiva identità” ha dichiarato a riguardo il portavoce di TSA Nico Melendez, sottolineando come la cosa “permetterà di evitare certi inconvenienti”.

(punto-informatico.it)

Categoria: Cronaca - Tags: , ,

DELTA AIR LINES CRESCE NEL MERCATO ITALIANO

Tempo di lettura: 1 minuto

Sono incoraggianti i numeri provenienti dall’Italia per i bilanci di Delta Air Lines, la compagnia aerea statunitense che partecipa all’alleanza Sky Team. Nei primi 3 mesi del 2008, infatti, le vendite dei propri servizi sono aumentate del 32,3% nel mercato italiano, dopo che il 2007 si era chiuso con un totale di circa 876.000 passeggeri trasportati da e per la penisola.

Il direttore, Patrizia Ribaga, ha fatto il punto sulle previsioni dei prossimi mesi: “L’andamento dell’advanced booking sui mesi estivi è mediamente ‘Flat’. Contiamo di compensare con l’outgoing il traffico incoming penalizzato dal dollaro debole”.

Al momento, Delta Air Lines sta effettuando una campagna promozionale che permette ai viaggiatori di volare tra Roma e New York a partire da 252 Euro più tasse, fino a tutto il mese di giugno.

(Avionews)

delta

APPROFONDIMENTI:

– sito Delta Air Lines 

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca - Tags:

TSA E CONTINENTAL AIRLINES HANNO ESTESO IL PROGRAMMA DI IMBARCO NON CARTACEO

Tempo di lettura: 1 minuto

paperless boardingLa Transportation Security Administration (Tsa) e la Continental Airlines hanno annunciato i piani per continuare la distribuzione del programma di imbarco ‘Senza carta’ presso lo scalo ‘Ronald Reagan’ di Washington, a Newark (New Jersey) e al ‘Logan’ di Boston nelle prossime settimane. Questo innovativo sistema permetterà ai passeggeri di ricevere le carte di imbarco in modo elettronico sui loro cellulari e palmari, e saranno poi esaminate dai rappresentanti della sicurezza della Tsa al posto di controllo, eliminando la necessità di un documento cartaceo.

Ogni carta d’imbarco non cartacea avrà un codice a barre bidimensionale insieme alle informazioni del passeggero e del volo che ne identificano il viaggiatore. I controllori dei documenti di viaggio della Tsa utilizzeranno degli scanner portatili per convalidare l’autenticità degli imbarchi senza carta inviati ai passeggeri del vettore aereo. La nuova tecnologia intensifica la capacità di scoprire i documenti falsi, migliorando il servizio al cliente e riducendo l’uso della carta.
Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Approfondimenti, Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,

QATAR AIRWAYS: PROSEGUONO I LAVORI DEL NUOVO AEROPORTO DI DOHA

Tempo di lettura: 1 minuto

Qatar AirwaysProseguono a ritmo serrato i lavori per il completamento del nuovo aeroporto internazionale di Doha (Ndia), base operativa della Qatar Airways. Al momento il progetto è stato realizzato al 60% e sono in fase avanzata di costruzione le due piste principali e le infrastrutture degli edifici che ospiteranno i terminal per passeggeri. Il nuovo aeroporto disporrà anche di speciali installazioni per la flotta degli aerei Airbus A-380.

L’aeroporto di Doha sorge su un’area del Golfo Persico interamente creata ex-novo con materiale di dragaggio proveniente dalle adiacenti profondità marine. I lavori sono iniziati nel 2005 e verranno completati in due fasi. Nel 2010 saranno inaugurate le prime strutture che avranno una capacità iniziale di 24 milioni di passeggeri annui.

L’intero progetto verrà terminato nel 2015 e da quel momento il nuovo aeroporto internazionale di Doha potrà movimentare sino a 50 milioni di passeggeri ogni anno.

La realizzazione del Ndia procede di pari passo con il previsto i incremento della flotta di Qatar Airways, che ha in corso ordinativi per 30 miliardi di dollari. Per i prossimi anni è prevista la consegna alla compagnia aerea di 32 Boeing 777 (due dei quali sono già operativi sulle rotte per gli Stati Uniti), e successivamente di 60 velivoli Boeing 787, 80 Airbus A-350 e 5 Airbus A-380 Super jumbo

NDIA

APPROFONDIMENTI:

– sito NDIA – New Doha International Airport

– sito Qatar Airways 

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca - Tags: , ,

HEATHROW, PEGGIOR SCALO EUROPEO PER AMERICAN AIRLINES

Tempo di lettura: 1 minuto

Heathrow T3Secondo Don Langford, responsabile del servizio-clienti di American Airlines, l’aeroporto di Londra-Heathrow è il peggiore scalo utilizzato in Europa dal vettore statunitense.

Le sue parole, che arrivano a poco più di un mese di distanza dall’inaugurazione-caos del Terminal 5, sono state riferite alla “Bbc”: ”Devo dire che Heathrow è per molti versi il peggiore di tutti gli aeroporti che la mia azienda utilizza in Europa”, ha dichiarato Langford, lamentando il fatto che la propria postazione al Terminal 3 sia stata trascurata a causa della mancanza di investimenti.

Tom Kelly, dirigente Baa (British Airports Authority), è intervenuto a difesa dell’operato aziendale ad Heathrow: “Questo aeroporto era stato strutturato per ospitare 45 milioni di passeggeri, oggi ne contiene 65 milioni; abbiamo comunque investito 4 miliardi di sterline per attuare dei miglioramenti nei prossimi 5 anni; bisogna capire che investimenti del genere hanno bisogno di tempo prima di vedere la luce”.
(Avionews)

B757 AA

APPROFONDIMENTI:

– sito American Airlines

– sito Aeroporto di Londra – Heathrow

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca - Tags: ,

EASYJET CONFERMA L’IMPEGNO SU MALPENSA CON OLTRE 50 ASSUNZIONI

Tempo di lettura: 1 minuto

Easyjet crewLa voglia di sostenere l’aeroporto di Malpensa si è manifestata in modo tangibile oggi all’Hotel Hilton di Milano, grazie all’allegria e alla voglia di fare dei candidati riuniti per la selezione di 55 nuovi assistenti di volo. La giornata è stata organizzata dalla compagnia aerea low-cost easyJet per l’ulteriore potenziamento dell’organico nella sua base italiana, insediata proprio presso l’aeroporto internazionale di Malpensa.

All’appuntamento con il Recruitment Open Day di easyJet hanno risposto 147 aspiranti assistenti di volo, che hanno affrontato una selezione articolata in prove individuali e di gruppo mirate in primo luogo a saggiare la conoscenza della lingua inglese. I candidati che hanno superato questo primo scoglio sosterranno un colloquio individuale in programma mercoledì 30 aprile.

A distanza di poco più di un mese dal primo Recruitment Open Day, durante il quale sono stati scelti circa 50 futuri assistenti di volo, easyJet raddoppia la posta con una seconda selezione di personale, confermando nel modo più eloquente una strategia che vede l’aeroporto di Milano-Malpensa giocare un ruolo fondamentale nel suo programma di sviluppo nel mercato del trasporto aereo italiano. (Avionews)

APPROFONDIMENTI:

– sito Easyjet

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca - Tags: , , ,

TB10 ESCE DI PISTA IN ATTERRAGGIO

Tempo di lettura: 1 minuto

I-OGQHL’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo ha aperto un’inchiesta tecnica sull’inconveniente grave occorso domenica 27 aprile all’aeromobile Socata TB 10 marche I-OGQH, uscito lateralmente di pista sull’aeroporto di Bari Palese in fase di atterraggio.

Incolumi i due occupanti.

(ANSV)

Categoria: Cronaca, Enti e Istituzioni, Incidenti/Inconvenienti - Tags: , ,

LUFTHANSA: 2008 NON UN ANNO FACILE

Tempo di lettura: 1 minuto

LufthansaIl 2008 non sara’ un anno facile, ma ci proponiamo di prendere ulteriormente quota, dice il presidente e ad di Lufthansa Wolfgang Mayrhber. Durante l’assemblea annuale degli azionisti, il manager ha ricordato che la societa’ ha chiuso il 2007 con il migliore risultato della sua storia. Tuttavia, ha sottolineato, alcuni fattori come ‘le incertezze dei mercati finanziari e i crescenti costi del carburante’, nonche’ ‘gli attuali sviluppi negli Stati Uniti’, rappresentano delle ‘sfide’.

(Ansa)

APPROFONDIMENTI: 

– sito Lufthansa 

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca - Tags:

ALITALIA, BERLUSCONI: “SE UE NON CI AIUTA PUO’ COMPRARLA LO STATO”

Tempo di lettura: 1 minuto

AlitaliaNuove dichiarazioni di Silvio Berlusconi sulla vicenda Alitalia. “Nel rispetto dell’Europa andiamo avanti con la compagine di azionisti – ha spiegato il premier in pectore conversando con i giornalisti alla Camera -. Se l’Unione europea non ci aiuta e continua cosi’ Alitalia potrebbe essere acquistata dallo Stato, dalle Ferrovie dello Stato”. Quindi il cavaliere ha aggiunto: “E’ una minaccia, non una decisione”. “Se continuano a zignare allora potremmo prendere una decisione per cui Alitalia se la compra lo Stato. E questo lo dico a chi parla di aiuti di Stato. Noi andiamo avanti con questa compagine di azionisti”, ha sottolineato il cavaliere che ieri aveva dichiarato: ”Per Alitalia abbiamo piu’ imprenditori di quanti ne servano e anche lo Stato potrebbe intervenire”. Tra le voci contrarie a un intervento statale, invece, quella di Susanna Agnelli, presidente di Telethon: “I 300 milioni di euro destinati al recupero di Alitalia sono stati sottratti alla ricerca”. “Telethon e la ricerca – ha ribadito ieri Susanna Agnelli – hanno bisogno di fondi, lo ricordo ora che ci avviciniamo al momento di destinare il nostro 5 per mille”.

(Agr)

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,

CIAMPINO, UN AEROPORTO DA CHIUDERE AL VOLO CIVILE?

Tempo di lettura: 2 minuti

CiampinoLo ha più volte ripetuto il Presidente dell’ENAC, Vito Riggio, e forse sono in molti dentro l’ENAC a pensare che non ci sono ormai più margini di risanamento ambientale per Ciampino.

Questo è stato anche l’epilogo dell’incontro di oggi tra la direzione aeroportuale di Ciampino, con il Direttore Legnante, e la delegazione delle diverse associazioni di cittadini e comitati che, quasi sempre insieme alle loro amministrazioni locali, protestano contro l’abnorme aumento del traffico legato alle low-cost.

Un incontro voluto dallo stesso Direttore Generale di ENAC, Silvano Manera, in risposta all’ ennesima iniziativa di protesta questa volta organizzata dall’associazione Action all’inizio di Aprile.
Ma dalla direzione aeroportuale sono arrivati solo dei no. No alla riduzione del numero dei voli giornalieri ai livelli indicati da ARPA-Lazio, che dovrebbero essere 61 al giorno e non i 230 attuali. No alla introduzione di rotte e procedure antirumore efficaci e verificabili in decollo e in atterraggio, perchè dal lato di Marino c’è la montagna e quindi bisogna decollare passando sulle case e sulle scuole di Marino, no neanche per i decolli in direzione di Roma perchè da un lato si entrerebbe in conflitto con le rotte di Fiumicino e dall’altro si invaderebbe il Parco dell’Appia Antica. No al divieto più rigido dell’uso del freno motore (reverse) in atterraggio, rumoroso, inquinante e il cui uso è consentito solo in emergenza, perchè, secondo la direzione aeroportuale, a Ciampino non esistono gli abusi denunciati dai cittadini e, al massimo, si può attuare una settimana di monitoraggio a partire dal prossimo lunedì. No al divieto tassativo di volo notturno dalle 23.00 alle 6.00, perchè è regolato dalle sentenze del TAR e del Consiglio di Stato. No al divieto dell’uso dei rumorosi generatori elettrici a jet degli aerei in sosta, perchè è un problema che dipende da AdR. No al divieto tassativo dell’effettuazione delle prove dei motori a Ciampino nonostante, per ragioni di spazio, siano assenti in questo aeroporto le piazzole specificamente isolate per queste prove, perchè queste sono prove che si fanno in tutti gli aeroporti.

Insomma, chiusura su tutto. Unica concessione è stata l’apertura di una linea di comunicazione tra comitati e Direzione Aeroportuale, ma accompagnata da un rifiuto ad aprire una linea diretta di comunicazione per tutti i cittadini.

Insomma, siamo ad un punto morto, anche secondo la direzione aeroportuale non ci sono più margini, e, come ripete il Presidente dell’ENAC Vito Riggio, l’unica soluzione è chiudere questo aeroporto al traffico civile.
Ma perchè il Direttore Generale dell’ENAC e il Direttore dell’Aeroporto non si sono telefonati prima di organizzare l’incontro?

(Comunicato Stampa “Comitato Aeroporto di Ciampino”)

APPROFONDIMENTI:

– sito Comitato Aeroporto di Ciampino

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Cronaca, Opinioni - Tags: ,

MORETTI POLEGATO CONFERMA INTERESSE PER ALITALIA

Tempo di lettura: 2 minuti

Mario Moretti Polegato”Occorre un chiaro progetto industriale che il Governo ci deve sottoporre. E’ questo che manca, perche’ finora stiamo parlando di aria fritta. In poche parole e’ questo. Da un punto di vista di sensibilita’ umana, di responsabilita’ civile penso che, come me, molti italiani sono pronti a fare parte di questa cordata. Pero’ occorre che il Governo agisca in fretta e proponga un piano industriale”. Cosi’ il patron della Geox, Mario Moretti Polegato, conferma la sua disponibilita’ a far parte della cordata di industriali italiani per il ‘salvataggio’ di Alitalia. Intervenendo al programma ‘Panorama del giorno’, condotto da Maurizio Belpietro su Canale5, Moretti Polegato ha spiegato che, in merito alla cordata italiana ”non e’ stata presa nessuna decisione. Penso – ha aggiunto – che l’idea di salvare la nostra compagnia sia, per molti imprenditori italiani, guidata dal senso civico. L’Alitalia e’ il biglietto da visita del nostro Paese” e bisogna ”fare in modo che gli operatori, i turisti che si imbarcano a Buenos Aires, a New York, a Hong Kong, nelle varie citta’ del mondo possano ritrovare il nostro Paese non appena saliti a bordo”. Il numero uno di Geox si e’ poi soffermato sui temi generali dell’economia italiana e sulla fase attuale delle relazioni industriali. ”La massima priorita’ in questo momento per il Paese – ha detto – e’ il rilancio dell’economia. Se non riusciamo a rilanciare l’ economia la nostra competitivita’, soprattutto per quanto riguarda l’export, l’Italia non decollera’ mai. E’ dal rilancio dell’economia che possiamo trarre ricchezza da dividere poi anche con i ceti piu’ deboli. Ci sono tante riforme da fare. Tutte utili”. Per questo ”anche i sindacati devono prendere atto che c’e’ un nuovo Governo e della volonta’ degli italiani di cambiare”. Soprattutto ”devono accettare il nuovo Parlamento eletto”, senza mettersi di traverso di fronte a una maggioranza di centrodestra. Del resto il problema del sindacato – ha concluso Moretti Polegato – ”e’ quello di poter rilanciare l’economia. E questo poi e’ anche il programma anche di Berlusconi”.

(Ansa)

AZ

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Cronaca, Enti e Istituzioni, Opinioni - Tags: , ,

BERLINO-TEMPELHOF VINCE UN REFERENDUM SENZA QUORUM E CHIUDERA’

Tempo di lettura: 1 minuto

Vittoria di Pirro per i sostenitori della sopravvivenza dell’ aeroporto Berlino-Tempelhof. Il 60% dei votanti si è schierato a favore dell’aeroporto nel referendum promosso per opporsi all’ordine di chiusura deciso dal Comune, ma con il 36% di votanti il referendum non ha raggiunto il quorum. Dovrà, dunque, chiudere il simbolo del ponte aereo di Berlino e quello che nel 1923 è stato il primo aeroporto del mondo ad avviare collegamenti regolari di linea per passeggeri.

TEMPELHOF

APPROFONDIMENTI:

– sito Aeroporti di Berlino

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Cronaca - Tags: ,

IATA: DICHIARAZIONE MONDIALE SULL’AVIAZIONE E SUI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Tempo di lettura: 2 minuti

Bisignani - IATAL’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) ha sottoscritto un impegno storico per contrastare i cambiamenti climatici. Al direttore generale e amministratore delegato della Iata, Giovanni Bisignani, si sono uniti alcuni tra i più alti dirigenti del settore aereo in occasione di una cerimonia di ratifica tenutasi nel corso del 3° summit per l’aviazione e l’ambiente a Ginevra, in Svizzera.

‘Questa dichiarazione è un grande passo’, ha dichiarato Bisignani. ‘La strategia della Iata sui cambiamenti climatici fondata su quattro pilastri è divenuta ora un impegno dell’intero settore. Questo impegno ci consentirà di fare progressi – in primo luogo verso il nostro obiettivo di migliorare del 25% l’efficienza nel consumo di carburante ed in modo più rilevante verso la nostra visione di una crescita neutrale rispetto all’anidride carbonica che conduca ad un settore aereo libero da emissioni’.
Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Enti e Istituzioni - Tags: , ,

“SIAMO SINCERI” – N° 4/2008 – SI SALVI CHI PUO’!

Tempo di lettura: 1 minuto

Alla Magliana non devono essere molto tranquilli, la fuga di Air France-KLM e l’incertezza nel futuro sta creando scompiglio a tutti i livelli, e non solo nel quartier generale di Alitalia.

Il Governo uscente, su richiesta del Premier in pectore, ha deciso di stanziare un prestito-ponte dell’ultima ora pari a Euro 300 milioni, con l’obiettivo dichiarato di evitare problemi di ordine pubblico in caso di implosione della compagnia di bandiera. Ma si legge sui media che non tutto sembra essere filato liscio: Amato non ha firmato il Decreto perché, a suo dire, la cifra è troppo alta per poter essere realmente una misura atta ad evitare problemi di ordine pubblico. E anche il tasso di interesse applicato sembra poter essere contestabile dall’UE.

L’Unione Europea, senza nemmeno attendere il vaglio completo del provvedimento, ha fatto sapere che ci saranno dei rilievi a cui qualcuno, nel Belpaese, dovrà rispondere tentando di convincere la controparte.

Stampa estera e compagnie straniere si sono armate e sono scese in campo per criticare quello che per loro è l’ennesimo, illegale, aiuto di Stato.

La situazione attuale, che come sempre si rivela molto rischiosa soprattutto per i dipendenti AZ e per i contribuenti, è infuocata; chi la spunterà?

Il nostro forum (QUI e QUI), su questo tema, è più animato che mai: se vuoi dire la tua registrati e scrivi quello che pensi!

(MD80.IT Staff)

Categoria: Approfondimenti - Tags: ,