I VETTORI LOW COST CHIEDONO UN UNICO ORGANO DI CONTROLLO

Le maggiori compagnie aeree low cost chiedono di avere un’unica autorità di controllo del traffico aereo, in modo da eliminare i ritardi e da ridurre le emissioni di anidride carbonica del 12% entro il 2020. L’Elfaa, che rappresenta vettori come Ryanair e easyJet, chiede che l’Unione europea accorpi le sue 39 agenzie di controllo in un solo organismo, sul modello dei cieli statunitensi. “L’attuale gestione dei cieli europei - tuona Michael O’Leary, chief executive di Ryanair - ha generato nel 2007 21 milioni di minuti di ritardo”.

(ttgitalia.com)

Articolo scritto da mcgyver79 il 1 Apr 2008 alle 2:37 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca, Enti e Istituzioni - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus