ALITALIA: SDL CHIEDE PRESTITO PONTE

sdlIl consiglio dei ministri del governo Prodi previsto per domani dovrebbe decidere di erogare il prestito-ponte ad Alitalia. Lo chiede Fabrizio Tomaselli, coordinatore nazionale SdL intercategoriale, secondo il quale la decisione avrebbe il consenso «di gran parte delle forze politiche italiane e di quelle della nuova maggioranza» ed eviterebbe il commissariamento «opzione questa ritenuta assolutamente negativa ed impercorribile non solo dai lavoratori, da SdL intercategoriale e dagli altri sindacati ma anche dalla maggioranza delle forze politiche».
Il mancato accordo sindacale non è la vera causa del ritiro di Air France, aggiunge il sindacalista, secondo cui «ben altre sono le condizioni poste dai francesi e non soddisfatte: l’OK del nuovo governo, il problema legale/economico relativo a Malpensa, il prestito ponte di 300 milioni, l’OK dell’Europa e dell’Antitrust.» Un mancato accordo che Tomaselli ritiene sia in realtà «da addebitare ad Air France dimostratasi incurante della costante disponibilità manifestata dal sindacato a continuare la trattativa». «Tra l’altro - aggiunge - Air France non ha dichiarato disinteresse verso Alitalia, ma ha ritenuto decaduta la proposta avanzata il 14 marzo scorso.» Tutto questo insieme alla richiesta «che emergano finalmente le nuove ed annunciate proposte imprenditoriali riguardanti Alitalia, senza abbandonare comunque l’opzione Air France, da valutare questa volta prima tra governi e soltanto dopo tra aziende e sindacati.»

(G. Alegi, dedalonews.it)

APPROFONDIMENTI:

- sito SDL Intercategoriale 

Articolo scritto da mcgyver79 il 22 Apr 2008 alle 2:37 pm.
Categorie: Cronaca, Scioperi e Sindacale - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus